Vuelta: Contador vince in solitaria penultima tappa, trionfo a un passo. Aru 5°

Puerto de Ancares (Spagna), 13 set. (LaPresse) - Doveva essere il giorno della riscossa di Chris Froome, invece è stato Alberto Contador a porre il proprio sigillo sulla ventesima e penultima tappa della Vuelta di Spagna, la frazione di 187 km da Santo Estevo de Ribas de Sil a Puerto de Ancares, nell'ultimo arrivo in salita prima della crono-passerella conclusiva di domani a Santiago de Compostela. La maglia rossa infatti ha staccato tutti i suoi rivali, per ultimo proprio Chris Froome, che ha cercato in tutti i modi di mettere in difficoltà lo scalatore della Tinkoff-Saxo, per poi arrendersi nell'ultimo km, lasciando 16" sul traguardo a Contador, al secondo successo in questa edizione. Terza posizione per Alejandro Valverde, a 57" dal vincitore. Subito dietro un altro spagnolo, Joaquin Rodriguez, che era stato il primo a scattare all'imbocco dell'ultima salita. Quinta posizione per Fabio Aru, il primo degli italiani, più in difficoltà rispetto ai giorni scorsi come dimostra il distacco (1'21") rimediato da Contador all'arrivo. Per il ciclista dell'Astana resta una Vuelta da incorniciare considerando l'ottimo quinto posto nella generale ma soprattutto le due tappe di montagna vinte. Adesso Contador ha un vantaggio di 1'37" du Froome e di 2'35" su Valverde. Il successo della Vuelta, in attesa della cronometro di domani di 10 km, è ormai solo una questione di formalità.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata