Volley, Trento vince mondiale per club per la quarta volta consecutiva

Doha (Qatar), 19 ott. (LaPresse) - Storica impresa dell'Itas Diatec Trentino che si aggiudica per la quarta volta il mondiale per club. Nella finale di Doha la squadra di Stoychev ha battuto con un secco 3-0 (25-18, 25-15, 29-27) i brasiliani del Sada Cruzeiro. Grande prova di Stokr e Kaziyski autori di 17 punti a testa. Terzo posto per i polacchi del Belchatow che nella finalina hanno sconfitto per 3-2 i russi dello Zenit Kazan.

"Sono davvero felice e non potrebbe essere altrimenti", ha commentato il tecnico, Radostin Stoytchev. "Abbiamo vinto in maniera splendida esaltando l'idea di gruppo che perseguiamo da anni. Questa ennesima vittoria è proprio il frutto di un grandissimo lavoro di squadra che viene portato avanti da tutto il gruppo e lo staff ogni giorno in palestra - ha proseguito - Mi sento davvero fortunato a far parte di questa squadra perché so perfettamente che ci sono tante compagini che lavorano bene e che sognano di raggiungere traguardi come questi; solo noi abbiamo però avuto la capacità di vincere quattro titoli iridati di fila oltre a tanti altri trofei. Voglio dedicare questo successo al Presidente Mosna, perché è grazie a lui se questo ciclo si è aperto e se sono sulla panchina di Trento; non lo smetterò mai di ringraziare".

TRENTINO DIATEC-SADA CRUZEIRO 3-0 (25-18, 25-15, 29-27).

TRENTINO DIATEC: Juantorena 14, Birarelli 5, Stokr 17, Kaziyski 17, Djuric 4, Raphael 3, Bari (L); Colaci, Lanza, Burgsthaler. N.e. Sintini e Uchikov. All. Radostin Stoytchev.

SADA CRUZEIRO: Arjona, Mauricio 2, Douglas 8, Wallace 12, Filipe 8, Acacio 8, Serginho (L); Gramignoli, Sanchez 1, Leal 8, Silva. N.e. Nogueira. All. Marcelo Mendez.

ARBITRI: Al Naama (Qatar) e Jiu (Cina). DURATA SET: 23', 25', 32'; tot 1h e 20'. NOTE: 2.000 spettatori. Trentino Diatec: 11 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 3 errori azione, 64% in attacco, 67% (56%) in ricezione. Sada: 3 muri, 1 ace, 14 errori in battuta, 4 errori azione, 43% in attacco, 75% (53%) in ricezione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata