Mondiali di Volley, quarta vittoria per l'Italia: battuta la Rep Dominicana

Partita abbastanza facile per i ragazzi di Blengini: 25-12, 25-18, 25-15. Martedì a Firenze la partita con la Slovenia. La formula del torneo

Quarta vittoria in altrettante partite del Mondiale per l'Italvolley maschile: a Firenze gli azzurri hanno battuto senza problemi la Repubblica Dominicana, fanalino di coda del girone, con il punteggio di 3-0 (25-12, 25-18, 25-15). La squadra di Blengini, già certa del passaggio alla seconda fase, sale così a 12 punti e mantiene la vetta del gruppo A. Martedì l'Italia affronterà la Slovenia, sempre a Firenze, nell'ultima partita del girone. 

Contro la Dominicana il miglior marcatore è stato Osmany Juantorena (17 punti), seguito da Ivan Zaytsev (12 punti). Ottimo il contributo del servizio azzurro, 11 aces totali di cui 4 firmati da Juantorena e 3 da Daniele Mazzone. Come formazione iniziale il ct tricolore ha schierato Giannelli in palleggio, opposto Zaytsev, schiacciatori Lanza e Juantorena, centrali Anzani e Mazzone, libero Colaci. Nel primo set l'Italia ha forzato molto al servizio, mettendo in grossa difficoltà i caraibici (8-4). Prima Zaytsev e poi soprattutto Juantorena (3 aces) hanno spinto gli azzurri avanti, costringendo la Dominicana a sprofondare indietro (16-8). Giannelli ha orchestrato con lucidità l'attacco tricolore e l'Italia ha chiuso con un perentorio (25-12). 

Più complicata la seconda frazione per gli azzurri, alcuni errori infatti hanno permesso agli avversari di restare a contatto e poi allungare sul (15-17). A guidare la reazione italiana è stato Juantorena che ha dato il là a un lunghissimo break (18-17), proseguito grazie all'ottimo turno in servizio di Mazzone (21-17). La Repubblica Dominicana ha accusato il colpo e non è più riuscita a rispondere (25-18). Nella terza frazione la squadra di Blengini non ha replicato lo stesso errore e si è portata subito al comando (11-7). Una volta avanti Zaytsev e compagni hanno amministrato comodamente il vantaggio e si sono involati verso la quarta vittoria consecutiva (25-15).

Negli altri gironi da segnalare la vittoria dell'Olanda (Pool B) che dopo aver fatto cadere il Brasile si è tolta il lusso di superare la Francia 3-2. A Bari (Pool C) successo importante per la Serbia, 3-1 sull'Australia

Regolamento - Il complesso regolamento di questi mondiali (organizzati da Italia e Bulgaria) prevede che le 24 squadre siano divise in quattro gironi di sei squadre ciascuno. 

Girone A (Roma e Firenze): Italia, Argentina, Giappone, Belgio, Slovenia, Repubblica Dominicana
Girone B (Ruse-Bulgaria): Brasile, Canada, Francia, Egitto, Cina, Paesi Bassi
Girone C (Bari): USA, Russia, Serbia, Australia, Tunisia, Camerun
Girone D (Varna-Bulgaria): Bulgaria, Polonia, Iran, Cuba, Finlandia, Porto Rico

Le prime quattro di ciascun girone passano alla seconda fase nella quale si formano di nuovo quattro gruppi con quattro squadre ciascuno

Gruppo E (Milano): Prima gruppo A, Seconda gruppo B, Terza gruppo C, Quarta gruppo D
Gruppo F (Bologna): Prima gruppo B, Seconda gruppo A, Terza gruppo A, Quarta gruppo C
Gruppo G (Sòfia): Prima gruppo C, Seconda gruppo D, Terza gruppo D, Quarta gruppo B
Gruppo H (Varna): Prima gruppo D, Seconda gruppo C, Terza gruppo B, Quarta gruppo A

Alla terza fase passano sei squadre: le prime di ciascuno gruppo e le due migliori seconde. Le sei rimaste vengono divise in due gironcini da tre. La prima di un gironcino gioca la semifinale contro la seconda dell'altro. Le due vincenti vanno alla finale per il titolo mondiale, le altre due alla finale per il terzo e quarto posto. Tutta la terza fase, finali comprese, si gioca a Torino

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata