Volley, Europei: Italia-Olanda 3-1, azzurre in semifinale

Monza (Milano), 28 set. (LaPresse) - L'Italia supera l'Olanda per 3-1 nei quarti di finale e si qualifica per le semifinali degli Europei di volley femminile. Questi i parziali a favore degli azzurri: 25-21, 25-20, 21-25 e 25-18. In semifinale le ragazze di Massimo Barbolini affronteranno la vincente della sfida tra Germania e Repubblica Ceca in programma domani.

Buonissimo primo set delle azzurre. Lanciate da un bell'avvio di Costagrande, le ragazze di Barbolini hanno subito accumulato 5 lunghezze di vantaggio ed hanno controllato tutti i tentativi di recupero delle ragazze olandesi. L'Italia ha chiuso il parziale concretizzando il set point con un attacco dal centro di Arrighetti. L'Olanda è partita forte nel secondo, ma le azzurre molto concentrate non si sono scomposte. Sotto di quattro lunghezze Lo Bianco e compagne hanno pazientemente rimontato, non si sono fatte prendere dalla frenesia quando la squadra avversaria, dopo essere stata raggiunta (9-9) ha nuovamente piazzato un doppio break e alla distanza l'Italia è stata più concreta e più squadra e si è portata sul 2-0 chiudendo 25-20 con Antonella Del Core da posto 4.

Nel terzo la partita si riapre. L'Italia ha alcuni passaggi a vuoto in ricezione e questo consente all'Olanda di allungare sino al 22-17. L'orgoglio tricolore rischia di riaprire il parziale, ma sul 20-22 un contrattacco non si concretizza e l'Olanda vince 25-21. Nel quarto le azzurre si portano subito avanti decisamente, anche 17-9, poi controllano il match e arrivano in semifinale.

ITALIA-OLANDA 3-1 (25-21 25-20 21-25 25-18).

ITALIA: Lo Bianco, Del Core 19, Arrighetti 12, Costagrande 20, Piccinini 12, Gioli 20. Libero: Leonardi. Bosetti, Guiggi. Non entrate: Ortolani, Ferretti, Anzanello. All.: Barbolini.

OLANDA: Visser 19, Flier 16, Grothues 14, Huurman 6, Dijekema 4, Stam 2. Libero: Van Tianen. Sloetjes 8, Wensink, De Kruijf. Non entrate: Staelens K., Blom. All. Selinger ARBITRI: Vereecke (Fra) e Dudek (Pol).

NOTE: Spettatori 4500.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata