Volley, Europei donne: Italia ai quarti, battuta Croazia 3-0

Rotterdam (Olanda), 30 set. (LaPresse) - La nazionale italiana di volley femminile approda ai quarti di finale dei Campionati Europei. Le ragazze di Bonitta hanno sconfitto 3-0 (25-22, 25-21, 25-20) la Croazia nel match disputato a Rotterdam. Decisivo il primo set, conquistato un rimonta nonostante i problemi registrati in attacco. Ora l'Italia affronterà nel prossimo turno la Russia.

Il match con le campionesse in carica è in programma domani alle 17. L'Italia ha raggiunto questo obiettivo al termine di una gara non facile, ma che l'ha vista quasi sempre al comando. Lo Bianco e compagne con pazienza e tenacia hanno saputo dimostrarsi fredde momenti chiave ed hanno usato soprattutto la testa quando non sono riuscite a chiudere l'azione al primo colpo.

Rispetto ai match precedenti il tecnico italiano ha schierato in partenza Caterina Bosetti al posto di Lucia, confermando Lo Bianco in palleggio, opposto Diouf, in banda Del Core, centrali Guiggi e Chirichella, libero De Gennaro.

Combattuto l'avvio del match, con entrambe le squadre che non sono riuscite ad avere buone percentuali in attacco e hanno dato vita ad azioni lunghe, caratterizzate da molte difese. Dopo una fase a favore della Croazia l'Italia, con in campo Lucia Bosetti per Del Core, è stata trascinata da Diouf, artefice di una gran serie di attacchi che hanno lanciato la fuga azzurra. L'opposto italiano, 10 punti nella frazione, è stato ben coadiuvato dalle centrali Guiggi-Chirichella (5 muri in coppia) e così la nazionale tricolore si è imposta (25-22).

Nel secondo set Bonitta ha riproposto Bosetti dall'inizio e proprio la schiacciatrice lombarda ha firmato con il suo servizio il primo allungo italiano. La Croazia ha accusato diverse difficoltà in ricezione, ma è riuscita a tenersi sempre a contatto delle azzurre. Nel finale un'ottima Guiggi (100% in attacco) è salita in cattedra ed ha permesso all'Italia di chiudere (25-22).

Simile il copione nel terzo parziale che ha visto sempre l'Italia in testa e le avversarie all'inseguimento. L'equilibrio è durato fino al 19 pari, momento in cui gli attacchi di Bosetti e il muro di Chirichella hanno fatto la differenza, regalando l'importantissima vittoria all'Italia (25-20).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata