Volley, Mondiali 2018: Italia ancora ok, Belgio battuto 3-0

Nuova vittoria per gli Azzurri. Migliore in campo Ivan Zaytsev

Altro sorriso per l'Italia ai Mondiali di volley maschile 2018. Al Mandela Forum di Firenze, gli Azzurri nella seconda gara battono 3-0 (25-20, 25-17, 25-16) il Belgio del ct Andrea Anastasi. Migliore in campo Ivan Zaytsev.

Davanti ai 7.500 del Nelson Mandela Forum di Firenze, gli azzurri hanno ottenuto un successo tanto bello quanto importante. L'Italia stasera ha infatti messo in mostra una gran pallavolo, ribaltando completamente l'esito della sfida dello scorso anno contro il Belgio. Per tutto il corso del match ha tenuto un'intensità di gioco altissima, costringendo sempre la formazione di Anastasi a inseguire. All'inizio sono stati la difesa e il contrattacco a fare la differenza, poi con il passare della gara si sono aggiunti muro e battuta e per i Belgi non c'è stato nulla da fare. Grazie al successo l'Italia è ora da sola al comando della Pool A con due vittorie e 6 punti. Domani gli azzurri osserveranno una giornata di riposo e poi torneranno in campo sabato 15 settembre per affrontare l'Argentina di Julio Velasco. Tra le fila della nazionale di Gianlorenzo Blengini, ha brillato Ivan Zaytsev, top scorer del match con 20 punti, di cui cinque ottenuti al servizi. Rispetto agli avversari l'Italia è stata più molto più efficace in battuta (10 aces a 4) e a muro (4 contro 0).

Nessun cambio nella formazione titolare azzurra: Giannelli in palleggio, opposto Zaytsev, schiacciatori Lanza e Juantorena, centrali Mazzone e Anzani, libero Colaci. Acceso l'inizio del match con le due squadre che sono rimaste in perfetta parità sino all'11-11. A rompere l'equilibrio sono stati gli azzurri, capaci di alzare il livello della difesa e di andare a segno con il contrattacco (17-14). I ragazzi di Blengini, spinti da uno scatenato Zaytsev (8 p.), non hanno più abbassato il ritmo e si sono imposti di forza (25-20). Al rientro in campo la nazionale tricolore ha subito ripreso il comando del match e senza sbagliare praticamente niente ha allungato (13-9). Punto dopo punto gli azzurri hanno aggiunto sempre qualcosa in più al proprio gioco (aces, muri) e il Belgio è sprofondato indietro (17-11). Il turno in battuta di Zaytsev ha di fatto chiuso il set (19-11) e le fasi finali sono diventate una semplice formalità per l'Italia (25-17). L'avvio della terza frazione ha visto ancora una volta gli azzurri farsi trovare più pronti, mentre i belgi hanno faticato a rispondere. I ragazzi di Blengini non hanno mai tolto il piede dall'acceleratore e con grande autorevolezza hanno chiuso velocemente i conti (25-16).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata