Ventura avverte il Toro: Samp in ottimo momento forma

Torino, 1 feb. (LaPresse) - "L'esperienza insegna che non hai la certezza di far risultato con nessuno: i blucerchiati hanno dei giocatori in ottimo stato di forma, come Icardi, e la scorsa settimana ha fatto sei gol". Al termine dell'allenamento di rifinitura, il tecnico del Torino Giampiero Ventura ha incontrato i media per presentare la sfida di domani contro la Sampdoria. "Il mercato? Non ne voglio più parlare. Se io faccio delle dichiarazioni ufficiali, ovvero che io non ho mai chiesto Almiron, e poi sui giornali leggo per sei giorni consecutivi che io avrei chiesto Almiron mi sento preso in giro. Sono rimasto perplesso dall'avvenuto. Oggi leggo di nuovo che è stato prenotato per giugno - dichiara il tecnico - io ribadisco di nuovo che non ci interessa perchè ormai gioca in un ruolo diverso da quello ricoperto in passato". Passando alla sfida di domani, Ventura invita tutti alla calma dopo il bel pari contro l'Inter. "Storditi dalla partita di domenica? Se lo fossimo cosa dovrebbe dire la Sampdoria, che ha vinto 6-0. Sono le solite frasi fatte. In realtà poi non è così. Sarà una partita difficile per altri motivi - ammonisce il tecnico - sono in un buon periodo di forma, hanno una rosa importante e nel reparto offensivo grandi calciatori. Dopo un periodo complicato ora la Sampdoria è tornata a macinare gioco e ottenere risultati. La vera verifica sarà sulla capacità di leggere al meglio questa partita e affrontarla nel modo corretto".

Il tecnico granata è comunque fiducioso: "Siamo sulla strada giusta: non significa che ora entreremo in campo e faremo cose mai viste, ma che siamo una squadra che sta acquistando consapevolezza e crescendo. A Milano abbiamo provato a giocarcela fino alla fine, senza mai buttare via il pallone. Questo è sintomo della voglia di scrivere qualcosa di importante per sè stessi e la Società". "Questa è una squadra giovane con una prospettiva. Se a fine anno l'obiettivo sarà centrato - prosegue il tecnico - ci presenteremo al via della stagione successiva con un organico già delineato e una base solida da cui ripartire. Il vero successo non è tanto aver fatto due gol all'Inter, ma essere andati a Milano provando a farne anche di più. Dopo Milano non c'era esaltazione da parte mia: è stato solo il frutto del buon lavoro fatto mese dopo mese". Ventura si dice "orgoglioso di questo gruppo per come si mette in gioco giorno dopo giorno". Il tecnico parla poi di Bianchi: "Sono contento che sia rimasto: stiamo parlando del nostro Capitano, di un giocatore che se gli capita una palla buona segna. Oggi ha fatto un allenamento assolutamente positivo, con grande voglia. E' un professionista, ma queste situazioni di mercato non sono semplici neanche per lui". Infine Ventura annuncia che Ogbonna "andrà a giocare con la Primavera, in modo da tornare ad affrontare un avversario in un match ufficiale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata