Vela, a Napoli due tappe dell'America's Cup

Napoli , 14 set. (LaPresse) - Si svolgeranno a Napoli due tappe importanti dell'Amerinca's Cup, quella dell'aprile 2012 e quella del maggio 2013. Una delegazione delle istituzioni campane e partenopee, composta dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dal governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro, dal vice presidente della Provincia di Napoli, Gennaro Ferrara, dal presidente dell'Unione Industriali, Paolo Graziano, e Riccardo Marone, presidente di Bagnolifutura, ha raggiunto Plymouth questa mattina per visitare il villaggio regate, le zone tecniche, le infrastrutture e seguire le regate e sottoscrivere un contratto preliminare con gli organizzatori della più importante competizione velistica del mondo.

"Sono molto contento di poter confermare che l'America's Cup World Series farà tappa a Napoli - ha commentato Richard Worth, presidente dell'America's Cup Event Authority in un comunicato - Napoli offre uno splendido palcoscenico mediterraneo, uno stadio naturale individuato nel sul Golfo: un complemento determinante per la disputa delle regate offerte dall'AC World Series". A sua volta la rappresentativa delle istituzioni campane arrivate a Plymouth hanno aggiunto: "Siamo soddisfatti di diventare parte della storia dell'America's Cup World Series. Come l'America's Cup abbiamo una lunga tradizione e una storia secolare associata al mare. Non vediamo l'ora che l'America's Cup World Series sia in città, con le sue barche di ultima generazione e i suoi velisti di fama internazionale".

I dettagli dell'accordo, così come le date dei due eventi dell'AC World Series, saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa in programma a Napoli il prossimo 29 settembre. "La combinazione tra Venezia e Napoli, due località italiane tra le più affascinanti - ha concluso Worth - creerà una sinergia unica in una nazione che nutre grande passione nei confronti della vela e dell'Americàs Cup". Ogni tappa dell'Ac World Series si compone di una serie di eventi comprendenti regate di flotta, duelli di match race e prove di velocità che vedono impegnati nove AC45 identici. Questi eventi rappresentano l'unica opportunità di vedere impegnati sullo stesso campo di regata tutti i protagonisti della prossima America's Cup.

"Quello di oggi è un giorno fondamentale per Napoli. Grazie ad una trattativa serrata, condotta in questi ultimi giorni, siamo riusciti a portare nella nostra città due tappe importanti dell'Amerinca's Cup, quella dell'aprile 2012 e quella del maggio 2013", afferma in una nota il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. "Questo risultato è un ulteriore tassello di una serie di innumerevoli iniziative che porteranno alla rinascita di Napoli e al rilancio della sua immagine in tutto il mondo. L'america's Cup a Napoli non significherà solo un grande evento sportivo, ma sarà una dinamo di sviluppo dai consistenti benefici per la città - prosegue il primo cittadino del capoluogo campano - posti di lavoro, turismo, investimenti, attenzione internazionale. A tutti coloro che hanno tentato di ostacolare il cammino di questa amministrazione, alimentando strumentali e false polemiche, questa amministrazione risponde con i fatti, dimostrando la concretezza del suo operato e soprattutto la sua volontà di operare in una sola direzione: quella della crescita e del rilancio di Napoli".

"Un grande successo per Napoli e la Campania. Un ottimo lavoro da parte di tutti che premierà, in termini di benefici, la città e l'intera Regione. Il miglior campo di gara per uno straordinario evento sportivo". Così il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro sull'intesa raggiunta oggi a Plymouth. "Rilanciamo, anche con queste iniziative, la nostra immagine nel mondo", sottolinea il presidente. "Un grazie alla Provincia, al Comune, all'Unione Industriali, a Bagnolifutura, a tutti i collaboratori che si sono spesi per raggiungere l'obiettivo", conclude Caldoro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata