Valdifiori: Napoli gruppo solido con armonia e mentalità giusta

Milano, 12 ott. (LaPresse) - "Siamo un gruppo solido, che ha armonia e che vuole fare bene quest'anno". Così Mirko Valdifiori, centrocampista del Napoli, ospite e testimonial d'eccezione della seconda edizione di 'Quasi Amici', il programma tv ideato e curato da Pasta Garofalo, main sponsor del Napoli, con Sky Sport media partner, ha commentato il brillante momento della squadra partenopea. "Stiamo dimostrando di essere una squadra unita ed affiatata", ha spiegato il giocatore.

"Il gruppo - ha detto - segue l'allenatore dal primo giorno e stiamo raccogliendo i frutti del lavoro. Io credo che i risultati arrivino soprattutto attraverso l'applicazione ed il sacrificio e noi dobbiamo continuare su questa strada". "Il Napoli sta giocando da squadra e credo sia stato importante anche qualche momento non semlice come il pareggio con la Samp", ha proseguito l'ex Empoli. "E' stata una partita importante perché non abbiamo perso la testa nonostante il pareggio. La squadra è rimasta unita ed ha provato a vincere la partita. Non ci siamo riusciti ma abbiamo avuto la consapevolezza che per 50 minuti avevi giocato un gran calcio e che bisognava solo aumentare il minutaggio per disputare 90 minuti a gran ritmo come è poi si è verificato dopo". Il discorso si è spostato sul tecnico: "Insieme a Sarri abbiamo raggiunto grandi traguardi ad Empoli, ma lui è un allenatore che guarda sempre il campo e non ha alcuna preferenza", ha proseguito Valdifiori. "Anche grazie a questa filosofia oggi siamo una squadra solida che ha armonia e mentalità giusta".

"Lui ha le sue idee e - ha sottolineato - le inculca alla squadra sin dal primo allenamento. Sarri ci ha dato una identità precisa, stiamo raccogliendo bei risultati ma la strada è lunga e dobbiamo proseguire lavorando". Capitolo Nazionale: "E' ovvio che l'esordio in azzurro è un ricordo memorabile, ma so - ha osservato - che una eventuale convocazione passa per il rendimento che ho in stagione con il Napoli. Approfitto per fare i complimenti ai ragazzi del gruppo dell'Italia ed a Conte per la qualificazione agli Europei".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata