Usa, primarie repubblicane: Clinton lancia Gingrich, la quota dimezzata a 4,00
Newt Gingrich è sempre più vicino alla nomination repubblicana per le elezioni presidenziali del 2012: un attestato di stima - a sorpresa - arriva anche dall'ex presidente (democratico) Bill Clinton che ha avuto modo di conoscere il candidato repubblicano quando era presidente della Camera dei Deputati. "È un leader articolato e può attirare elettori indipendenti", ha detto Clinton in un'intervista a un magazine conservatore. Anche se potrebbe trattarsi di una mossa per destabilizzare Mitt Romney, attualmente in testa ai sondaggi, le parole di Clinton sono servite a tagliare la quota di Gingrich: in lavagna la sua candidatura per la conquista della Casa Bianca è passata in pochi giorni da 7,00 a 4,00. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata