Usa, elezioni presidenziali: Romney sfida Obama, la Casa Bianca a 2,65
«E' arrivato il momento di voltare pagina, di lasciare alle spalle le delusioni degli ultimi quattro anni. Ora è tempo di rivivere la promessa dell'America». Con "umiltà" e "responsabilità", Mitt Romney, nel corso della convention repubblicana di Tampa, in Florida, ha accettato la candidatura alla presidenza della Casa Bianca alle prossime elezioni di novembre, dove sfiderà Barack Obama. Il piano dell'ex governatore del Massachussetts - indipendenza energetica, incremento del commercio estero, meno tasse e spesa pubblica e l'abrogazione della riforma sanitaria proposta da Obama - non sembra convincere i bookie che offrono a 2,65 la vittoria del repubblicano contro la conferma di Obama, bancata invece a 1,44. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata