Usa, discorso su stato dell'Unione: in quota la prima frase di Obama
Barack Obama è pronto al suo terzo discorso sullo stato dell'Unione della sua presidenza, una sorta di "prova generale" in vista della campagna elettorale, nel corso del quale delineerà il piano per ricostruire l'economia del Paese. Il discorso, l'ultimo di questo primo mandato per il presidente, sarà un vero e proprio manifesto politico e, in lavagna, si punta sulla prima frase esatta che Obama pronuncerà. Su tutte vince "Abbiamo molto lavoro da fare", a 9,00, seguita da "Essere qui oggi" e " Riforma dell'assistenza sanitaria", entrambe a 11,00. "Sarò chiaro" è a quota 12,00, mentre si sale a 41,00 per frasi più enfatiche come "Promessa per le future generazioni" e "Le possibilità di questa nazione". A 10100, "Yes, we might", variante dello slogan della campagna elettorale di Obama del 2008 ("Yes, we can"), mentre è data a 251,00 la possibilità che Obama esordisca citando Forrest Gump con "La vita è come una scatola di cioccolatini". SA/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata