Uefa apre inchiesta disciplinare per incidenti Italia-Croazia

Nyon (Svizzera), 18 nov. (LaPresse/AP) - La Uefa ha aperto un procedimento discplinare per i fatti accaduti domenica scorsa a San Siro in occasione di Italia-Croazia, gara valida per la qualificazione agli Europei 2016. L'arbitro Kuipers è stato costretto a fermare due volte il gioco per il lancio di petardi e razzi da parte dei sostenitori croati. L'organo di Commissione Disciplinare della Uefa si occuperà del caso il prossimo 11 dicembre. Oltre che per i fatti che hanno portato alla sospensione temporanea della partita, la Croazia dovrà rispondere dei comportamenti razzisti dei propri tifosi. Anche la federazione italiana dovrà rispondere in merito al lancio di razzi sul terreno di gioco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata