Udinese, Guidolin rinnova contratto fino al 2017: Mai pensato di andare via

Udine, 18 lug. (LaPresse) - Partenza con il botto della prima conferenza stampa stagionale di Francesco Guidolin con l'Udinese. Prima di lasciare la parola al tecnico, si legge sul sito ufficiale del club, ha parlato a sorpresa il direttore generale Franco Collavino, che ha annunciato ufficialmente il prolungamento del contratto dell'allenatore di Castelfranco Veneto fino al 30 giugno 2017, allungando quello già esistente di altre due stagioni.

Una notizia importante per l'Udinese, attesa, che inaugura nel migliore dei modi l'arrivo di Guidolin nel ritiro di Arta Terme e il cammino verso l'importantissimo impegno del preliminare di Europa League di inizio agosto. "Qui cui sono idee e grandi progetti, non ho mai pensato di andare via", ha esordito Guidolin.

Il primo pensiero dell'allenatore bianconero, dopo l'annuncio del direttore generale Franco Collavino, è per la società: "Non posso che ringraziarla. Parlavamo di questo rinnovo appena un paio di mesi fa. Sono orgoglioso di continuare ad essere il responsabile tecnico di questa squadra, il rinnovo rappresenta il completamento della straordinaria stagione dell'anno scorso. E' il coronamento della mia volontà".

Dopo tre campionati incredibili, l'Udinese riparte con rinnovate ambizioni: "Partiremo con la solita umiltà e la stessa voglia di raggiungere il prima possibile i 40 punti, che significano salvezza. Venderemo cara la pelle e faremo di tutto per superare i preliminari e qualificarci per il girone di Europa League. Sappiamo che non sarà facile, ma metteremo tutta la nostra passione, la nostra forza e il nostro cuore per mantenere l'Udinese ad alti livelli".

Guidolin spiega i motivi che lo hanno convinto a rinnovare: "Qui ci sono idee e progetti e posso anche pensare di coprire un ruolo leggermente diverso da quello di molti altri colleghi grazie all'aiuto del mio staff con cui sono in piena sintonia. In Italia non mi vedo su una qualsiasi altra panchina. Ne ho fatte 149 in Friuli, mi piacerebbe battere il record di Bigogno".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata