Udinese e Lazio si annullano fra proteste e nervosismo, 0-0
Reti annullate, molti errori e nervosismo tra le due squadre

 Uno zero a zero frutto di errori, reti annullate e tanto nervosismo quello andato in scena fra l'Udinese e la Lazio. Cominciano meglio i friulani che sembrano avere un passo più sciolto, chiudendo gli avversari nella loro trequarti. Si fa subito male Bisevac, al suo posto deve entrare Mauricio, ma la difesa biancoceleste regge bene. Al ventisettesimo viene annullato un gol al neo-acquisto dei bianconeri Kuzmanovic, che riceve l'assist vincente da Ednilson che però era in fuorigioco. Altro episodio controverso a due minuti dall'intervallo, con Danilo che prende il secondo cartellino giallo e lascia l'Udinese in dieci uomini (fallo che costa il cambio anche per Djordjevic, al suo posto Matri). A metà gara reti inviolate.

Nella ripresa i biancocelesti provano a sfruttare la superiorità numerica ma riescono soltanto a trovare due gol annullati (giustamente), entrambi segnati da Matri. Lo stesso ex-attaccante della Juventus riesce a rovinare la sua prestazione trovando un cartellino rosso a cinque minuti dalla fine per reiterate proteste nei confronti del direttore di gara Celi, mettendo in difficoltà nell'ultimo spicchio di gara la sua squadra. Alla fine il pareggio sembra comunque il risultato più giusto.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata