Trofeo Tim, trionfa il Sassuolo. Cori razzisti, Constant esce da campo

Reggio Emilia, 24 lug. (LaPresse) - Il Sassuolo si aggiudica la terza minisfida del Trofeo Tim. La formazione di Di Francesco, reduce dal ko ai rigori contro la Juventus, batte il Milan 2-1. Parte subito forte la squadra di Allegri, imbottita di giovani e riserve: complice un errore di Rossini, il giovane Petragna sblocca il risultato al 3' segnando la prima rete di questo Trofeo Tim. Il vantaggio rossonero non resiste molto, perché il Sassuolo replica prontamente con un bel destro di Masucci, bravo a sfruttare un pasticcio della difesa rossonera ad opera di Cristante (12'). Petagna vuole sfruttare al massimo la vetrina e si rende ancora pericoloso impegnando Pomini con un bel destro (24'). Giallo intorno alla mezz'ora, con la decisione spontanea di Constant di lasciare in anticipo il terreno di gioco. L'arbitro Gervasoni precisa di non aver assunto provvedimenti disciplinari nei confronti del giocatore. Il centrocampista sarebbe uscito per alcuni razzisti provenienti dagli spalti. Poco dopo il Milan resta in dieci per l'espulsione di Cristante (41') e gli emiliani concretizzano il sorpasso: a firmare il 2-1 è ancora Masucci, che firma la sua doppietta personale. E' la rete che decide la gara, la vittoria del Sassuolo e il destino del Trofeo Tim, che va proprio ai neroverdi che chiudono con quattro punti, contro i tre della Juventus e i due del Milan. Per la squadra di Di Francesco neopromossa in Serie A, un ottimo biglietto da visita in vista dell'avventura nella massima serie.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata