Tragedia nel torinese, muore investito da bus il figlio di Davide Nicola

Torino, 14 lug. (LaPresse) - E' il figlio di Davide Nicola, ex allenatore del Livorno, il 13enne investito questo pomeriggio alle 18 da un autobus a Vigone, nel torinese. Alessandro Nicola era in bicicletta quando è stato investito dal mezzo. Ex bandiera del Genoa da calciatore, Nicola ha militato anche nelle file di Pescara, Siena e Torino. Dopo il ritiro ha intrapreso la carriera di allenatore, esordendo alla guida del Lumezzane. Nicola ha allenato dal 2012 al 2014 il Livorno.

Dopo aver concluso il campionato con i labronici in terza posizione alle spalle di Sassuolo e Verona, porta il Livorno in serie A dopo tre anni superando il Brescia e l'Empoli nei playoff. Il 13 gennaio 2014 viene esonerato dall'incarico dopo i deludenti risultati ottenuti e il penultimo posto in classifica, per poi essere richiamato in panchina il 19 aprile dello stesso anno. Con la retrocessione in B del club toscano Nicola rassegna le dimissioni.

A Davide Nicola sono arrivati subito tanti messaggi di cordoglio, a partire dalle squadre in cui ha militato da calciatore e dove ha allenato. Il presidente del Torino Urbano Cairo unitamente ai dirigenti, ai dipendenti, agli allenatori, ai calciatori e a tutto il settore giovanile "si stringe commosso attorno alla famiglia di Davide Nicola, ex calciatore granata, per la tragica scomparsa, a soli 14 anni, del figlio Alessandro". Anche il presidente Aldo Spinelli e tutta il Livorno Calcio, giocatori, dirigenti, allenatori, "si stringono con affetto a Davide Nicola ed alla sua famiglia nel dolore per la scomparsa del figlio Alessandro. A Davide giunga il più sincero e grande cordoglio da parte di tutta la famiglia amaranto e dei tifosi del Livorno". Con un tweet il Genoa "esprime la propria affettuosa vicinanza a Davide Nicola per la prematura scomparsa del figlio Alessandro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata