Tour de France, Wiggins re a Parigi. A Cavendish ultima tappa

Parigi (Francia), 22 lug. (LaPresse) - Bradley Wiggins ha vinto la 99esima edizione del Tour de France. Il corridore del team Sky è il primo britannico a trionfare nella Grand Boucle. Alla passerella finale sugli Champs Elysées di Parigi il britannico è arrivato forte del primato in classifica, dopo aver dominato la cronometro individuale di ieri da Bonneval a Chartres. Wiggins conclude con un vantaggio di 3'21" sul connazionale e compagno di team Chris Froome. Terzo posto finale per Vincenzo Nibali (Liquigas), a 6'19" dalla maglia gialla.

L'ultima tappa è andata a Mark Cavendish. Il britannico del team Sky si è imposto in volata al traguardo sugli Champs Elysées di Parigi precedendo l'australiano Matthew Goss (GreenEdge) e lo slovacco Peter Sagan (Liquigas).

Un successo annunciato, quello di Wiggins grande favorito della vigilia. E un successo 'normale', senza squilli e vere imprese capaci di entusiasmare il pubblico, anche se l'inglese dai folti basettoni è riuscito a contenere gli avversari durante i tapponi pirenaici e a dominare la cronometro di Chartres con una grande prestazione. Grande merito del successo di Wiggins va al compagno di squadra Chris Froome, gregario prezioso nei momenti più duri, forse fin troppo. Una delle immagini più rappresentative di questa edizione del Tour rimarrà quella del kenyano naturalizzato inglese che, in vista del traguardo di Peyragudes, nella 17esima tappa, si vede costretto a rallentare dal capitano che gli urla 'Aspettami' e privato dalla possibilità di lottare per il successo finale di tappa andato poi a Valverde. Ma tant'è: gli ordini di squadra, da sempre, non si discutono e l'assistenza di Froome è stata preziosa per respingere gli assalti di un Vincenzo Nibali che si prende un 'bronzo' meritatissimo sul podio degli Champs Elysées.

Il siciliano della Liquigas, nonostante i fastidi al polpaccio, è stato l'unico a tentare l'assalto al trono di Re Bradley e a regalare qualche 'scossone' ai tifosi in un'edizione priva di veri squilli. Forse la Grand Boucle non ha incoronato il più forte di questa edizione ma non si può dire che il successo di Wiggins sia demeritato, visto anche il crollo del campione uscente Cadel Evans e le timide risposte dei rivali. Per il britannico la maglia gialla sa tanto coronamento di una brillante carriera che lo aveva visto anche accusare problemi di depressione e alcolismo. E a rendere ancora più netto il dominio degli atleti di Sua Maestà all'ombra della Tour Eiffel, oltre al secondo posto nella classifica generale di Froome, è arrivato anche il terzo sprint vittorioso di Mark Cavendish, alla quarta vittoria di tappa nella Grand Boucle. In vista dell'appuntamento olimpico, la Gran Bretagna delle due ruote avverte il mondo: sfilare le medaglie ai campioni di casa sarà impresa dura.

Questo l'ordine di arrivo della 20esima ed ultima tappa del Tour de France, 120 km con partenza da Rambouillet ed arrivo sugli Champs-Elysees di Parigi. 1. Mark Cavendish, Gbr, Sky Procycling, 3 ore, 8 minuti, 7 secondi; 2. Peter Sagan, Slo, Liquigas-Cannondale, st; 3. Matthew Harley Goss, Aus, Orica GreenEdge, st; 4. Juan Jose Haedo, Arg, Team Saxo Bank-Tinkoff Bank, st; 5. Kris Boeckmans, Bel, Vacansoleil-DCM, st; 6. Gregory Henderson, Nze, Lotto Belisol, st; 7. Borut Bozic, Slk, Astana, st; 8. Andre Greipel, Ger, Lotto Belisol, st; 9. Edvald Boasson Hagen, Nor, Sky Procycling, st; 10. Jimmy Engoulvent, Fra, Saur-Sojasun, st.

La classifica finale del Tour de France. Maglia gialla: 1. Bradley Wiggins, Gbr, Sky Procycling, 87 ore, 34 minuti, 47 secondi; 2. Chris Froome, Gbr, Sky Procycling, 3:21; 3. Vincenzo Nibali, Ita, Liquigas-Cannondale, 6:19; 4. Jurgen Van den Broeck, Bel, Lotto Belisol, 10:15; 5. Tejay Van Garderen, Usa, BMC Racing, 11:04; 6. Haimar Zubeldia, Spa, RadioShack-Nissan, 15:41; 7. Cadel Evans, Aus, BMC Racing, 15:49; 8. Pierre Rolland, Fra, Team Europcar, 16:26; 9. Janez Brajkovic, Slo, Astana, 16:33; 10. Thibaut Pinot, Fra, FDJ-Big Mat, 17:17.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata