Tour de France, la gioia della famiglia Nibali: Vincenzo è un ragazzo straordinario

Parigi, 27 lug. (LaPresse) - "Lui è bravo a mantenere sempre i suoi valori. Per noi è una cosa grande, immensa: un'emozione che non si può descrivere". Lo ha detto mamma Giovanna Nibali, rigorosamente vestita di giallo, a Parigi per festeggiare la vittoria di Vincenzo Nibali al Tour de France. "È cambiato tanto, grazie alla bici, lui lì è diventato un altro uomo. Lo ha calmato e abbiamo visto i risultati", ha aggiunto. "Le vittorie sono arrivate gradualmente, con tanti sacrifici e oggi siamo qui a festeggiarlo. È bellissimo", ha concluso ancora la mamma.

"Arrivare qui è come un sogno. E' meraviglioso". Grande emozione anche per il papà di Nibali, Salvatore, a Parigi per il trionfo del figlio al Tour de France. Il papà della maglia gialla annuncia già "uno strappo alla regola" culinario. Parlando ai microfoni di RaiSport, papà Nibali risponde alle 'frecciate' della stampa francese sul passato della Astana (la squadra di Nibali, ndr) legato al doping. "Enzo è cresciuto sano, sanissimo e non ha bisogno di niente. Dalla prima corsa in mountain bike è sempre stato protagonista. È la persona più seria di questo mondo, ve lo garantisco", ha detto commosso.

"Vincenzo? E' stato bravino". Con la dolcezza che solo una moglie sa avere, Rachele Nibali commenta l'impresa del marito in procinto di vincere il suo primo Tour de France oggi a Parigi. "E' un sogno che si realizza, per Vincenzo e per me, che ci ripaga di tanti sacrifici", ha detto la signora Nibali ai microfoni di Sky Sport a Parifi. "Paura? Diciamo un po' di ansia quando sono caduti Froome e Contador, poi tappa dopo tappa c'è stata la gioia per l'arrivo a Parigi", ha dichiarato ancora. "Brividi per la vittoria? Vedremo domani a sangue freddo quando realizzeremo il tutto", ha concluso la signora Rachele.

"Sono molto felice per mio fratelli, anche se mi dispiace non essere anche io a Parigi. A Messina c'è grande gioia ed euforia, siamo tutti contenti per Vincenzo". Così Carmen, la sorella di Vincenzo Nibali, ai microfoni di RaiSport. Alla domanda se si aspetta un regalo, magari una maglia gialla, replica: "Magari. "Sapevo di avere un fratello numero uno al Mondo. E' sempre stato così, dritto sui pedali e concentrato sui suoi obiettivi", aggiunge.

A Messina è già in corso una grande festa, con tante persone tutte riunite per assistere all'ultima tappa del Tour. Non c'è nonno Vincenzo, colui che si dice ha iniziato Nibali al ciclismo, che ha preferito restare a casa da solo per assistere alla vittoria del nipote. "E' troppo emozionato e non vuole venire alla festa organizzata qui nella sede del Consiglio Comunale", ha confermato la sorella di Nibali. "La vittoria più bella? La prima a questo Tour, quando ha anche indossato la maglia gialla. Lì abbiamo capito che poteva vincere". In città ci si sta già preparando per accogliere Nibali per una grande festa. "Lui vorrebbe tornare presto, ma non so ancora quando ci riuscirà", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata