Tour de France, 11/a tappa: vittoria al francese Gallopin, Nibali conserva la maglia gialla

Oyonnax (Francia), 16 lug. (LaPresse) - Il francese Tony Gallopin della Lotto-Belisol ha vinto l'11/a Tappa del Tour de France la Besancon - Oyonnax di 187.5 km. Il tedesco John Degenkolp vince la volata per il secondo posto davanti ai due azzurri Matteo Trentin e Daniele Bennati. Vincenzo Nibali conserva la maglia di leader della corsa.

Dopo il giorno di riposo di ieri, Gallopin è tornato protagonista e si è tolta un'altra soddisfazione seguita alla maglia gialla indossata il 14 luglio. La tappa è stata caratterizzata da vari tentativi di fuga, fino a quella decisiva con Rogers, Kwiatkowski, Sagan e appunto Gallopin. Il francese prendere il largo nel finale, mentre il gruppo dei migliori va a riprendere il terzetto dei fuggitici. In ritardo il campione del Mondo Rui Costa, giunto al traguardo con un ritardo di 1'38".

Giornata nera invece per il ciclista americano Andrew Talansky, debilitato dalle cadute dei giorni scorsi e che è arrivato al traguardo con un pesante distacco spinto comunque dagli applausi della folla. In classifica generale Nibali mantiene 2'23" di vantaggio sull'australiano Richie Porte del Team Sky e 2'47" su Alejandro Valverde della Movistar.

"Sono contento. La mia una 'batbici'? Sì, è una storia particolare, viene da una poesia scritta da mia moglie sulla base delle sensazioni della nostra bimba Emma, che è sempre incollata davanti alla tv a fare il tifo per me", detto Nibali ai microfoni di RaiSport dopo l'11/a tappa del Tour de France in cui ha difeso senza troppi problemi la maglia gialla. "Ormai è diventata importante dopo la dedica dell'altro giorno. In realtà quando ho vinto in quella tappa non avevo la forza per alzare le braccia e pensavo esclusivamente a guadagnare secondi in classifica. Poi ho pensato alla bimba e ho fatto il gesto del ciuccio", ha ricordato il campione siciliano a proposito della vittoria nella 10/a tappa del Tour.

Sulla passione dei francesi che lo chiamano Nibalì, la maglia gialla ha aggiunto: "L'accento mi diverte. Mi fa molto piacere vedere il grande interesse della gente per me non solo in Italia ma anche qui in Francia". Dai prossimi giorni si inizierà a fare sul serio con l'arrivo sulle Alpi. "Il caldo? Oggi ce ne era parecchio, in questi giorni si farà di certo sentire", ha concluso il ciclista dell'Astana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata