Tour, a Longwy volatona di Sagan. Thomas conserva la maglia gialla
Nella tappa di 212 km, trionfa lo slovacco. Battuto Matthews. Quinto l'italiano Bettiol

Peter Sagan ha vinto la terza tappa del Tour de France, 212,5 km con partenza da Verviers, in Belgio, ed arrivo a Longwy, in Francia. Lo slovacco, campione del mondo, della Bora-Hansgrohe si è imposto battendo in volata l'australiano Michael Matthews (Sunweb), l'irlandese Daniel Martin (Etixx-Quick Step) e il belga Greg Van Avermaet (Bmc). Il gruppo è arrivato compatto. Il britannico Geraint Thomas (Sky) resta leader della classifica generale.

Ottimo quinto posto per Alberto Bettiol (Cannondale-Drapac), a 2". In classifica Thomas conserva 12" di vantaggio su Matthews e il britannico Chris Froome (Sky), giunto nono al traguardo. Per Sagan si tratta dell'ottava vittoria in carriera al Tour. Domani è in programma la quarta tappa, la Mondorf-les-Bains (Lussemburgo)-Vittel di 207,5 km, altra occasione per i velocisti.

 "Sono davvero felice per questa vittoria". Peter Sagan esterna la sua soddisfazione dopo il trionfo a Longwy: "Ringrazio la mia squadra, ha fatto un grande lavoro. E' stata sempre davanti, non era facile. Avevamo il vento contro", ha spiegato lo slovacco della Bora-Hansgrohe. "C'era molto nervosismo in gruppo. La Bmc ha fatto un gran lavoro per Porte. Ho temuto - ha raccontato - di aver attaccato troppo presto. Ho spinto molto, mi è uscito il piede dal pedale, mi sono detto 'ecco, un'altra volta secondo'. E stava arrivando Matthews, fortissimo".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata