Totti: Il mio record più bello. Petkovic: La Lazio ha dominato

Roma, 8 apr. (LaPresse) - "Questo è il record più bello della mia carriera, quello a cui tenevo più di tutti. Ci sono riuscito, però ancora ho la possibilità di superarlo. Oggi speravo più nei tre punti che di segnare, però è andata così, l'importante è che non abbiamo perso". Così Francesco Totti ai microfoni di Sky Sport, commenta il suo gol nel derby contro la Lazio. Il capitano della Roma spiega così la sua esultanza: "Era un mio desiderio. Siccome dicevano sempre che ai derby non ero mai decisivo, questo penso che parli chiaro". Per quanto riguarda la partita, Totti la inquadra così: "Purtroppo il primo tempo lo abbiamo buttato via, non siamo riusciti a entrare subito in partita, purtroppo. Loro erano ben messi in campo e ci hanno messo in difficoltà, però nel secondo tempo siamo rientrati con un altro spirito, un'altra mentalità. Penso che dopo il rigore sbagliato da Hernanes sia cambiata la partita". Un pareggio che però serve a poco per la classifica. "Lo sprint finale - ammette Totti - come ho sempre detto, è l'Europa League. È normale se la Champions era lontana, difficile. Penso che in questo momento dobbiamo cercare di ottenere più risultati possibile e, innanzitutto, cercare di centrare la finale di Coppa Italia". Infine si torna sul pranzo con il presidente James Pallotta. "Consigli? No, l'ho solo visto a pranzo di sfuggita", replica ironico.

"Abbiamo dominato la gara, sorpresi soltanto dai lanci lunghi. Sapevamo che la Roma sta facendo bene sulle punizioni e anche oggi ha segnato su calcio da fermo". Così Vladimir Petkovi ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio per 1-1 nel derby contro la Roma. "Fino al 90' volevamo sorprendere e trovare il gol della vittoria. Purtroppo è finita solo 1-1, ma vedo il risultato come un bicchiedere mezzo pieno. Finchè ci sono possibilità ci crediamo fino in fondo", ha aggiunto il tecnico bosniaco. Analizzando ancora la gara, Petkovic conferma l'ottima prova di Candreva e Lulic sulle fasce: "Hanno fatto molo bene con tanta qualità e quantità. Poi è normale che subire un poò dopo il rigore sbagliato. Si dà la possibilità all'avversario di avere il morale più alto. Loro, però, sono stati pericolosi solo su palle lunghe o su calci piazzati". E' un Petkovic comunque soddisfatto, anche della prova di Klose acciaccato: "Faccio i complimenti ai ragazzi, hanno fatto una bella partita. Ora dobbimo pensare solo a giovedì. Klose si vedeva che non stava bene, speravo che uno forte come lui potesse trovare l'occasione giusta. Ha tenuto comunque la Roma sulla corda, poi con Kozak abbiamo avuto più corsa e dinamismo". Infine sul ritorno di coppa contro il Fenerbahce: "Ci dobbiamo credere fino alla fine, l'unico problema è che devo trovare i giocatori per completare la squadra".

"E' stata una bella serata, mi dispiace solo per il risultato. L'ho vissuta anche con ansia prima della gara, perhcè non è che si giocano spesso partite così". Così Aurelio Andreazzoli ai microfoni di Sky Sport dopo il suo primo derby da allenatore della Roma. "Mi sono anche spaventato sul rigore sbagliato da Hernanes - ammette - però in definitiva ho visto la squadra fare quello che volevo. Mi spiace per il risultato, abbiamo avuto occasioni importanti ma non siamo riusciti a portare i tre punti per i nostri tifosi". Andreazzoli elogia i suoi giocatori: "Non è un momento ideale sotto l'aspetto fisico, abbiamo diversi problemi. I ragazzi sono stati bravi a superare le difficoltà che ci inducono a fare diverse scelte anche sotto l'aspetto tattico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata