Toro spuntato: contro il Verona è solo 0-0
Prestazione incolore dei torinesi che si fermano contro l'ultima in classifica

 Continua il momento grigio del Torino che contro l'ultima in classifica resta bloccato sullo 0-0. Il Verona resta ancora senza vittorie in campionato ma fa un brutto scherzo a Ventura. Il forcing del primo tempo granata è sterile: un po' per colpa di Gollini, esteticamente sgraziato in qualche circostanza ma sempre efficace, in particolare su Belotti e Benassi, un po' perché la manovra del Toro è costante ma poco lucida, così come la mira dei suoi attaccanti. Se il Verona si vede poco o mai dalle parti di Padelli - sempre presente, comunque, quando chiamato in causa - è pur vero che di occasioni da gol limpide nei primi 45' ce ne sono davvero poche. E lo 0-0 con cui si va al riposo resiste anche alle proteste locali quando, proprio prima del duplice fischio dell'arbitro Mariani,  viene chiesto invano un fallo di mano in area di rigore di Pisano su cross di Immobile.

Non cambiano molto le cose nella ripresa, perché nonostante l'ingresso di Baselli e Zappacosta il Torino è ancora nervoso e inconcludente per larghi tratti: è anzi il Verona a prendere coraggio e a farsi più intraprendente. Con l'ingresso di Pazzini al posto di Gomez si creano più varchi per Toni che fa venire qualche brivido alla difesa granata. Il Toro prova a spingere con più insistenza nel quarto d'ora finale, quando i gialloblù arretrano il baricentro, ma non c'è niente da fare. L'ultimo brivido allo scadere: clamoroso errore di Helander che non si capisce con Gollini, Martinez a porta vuota mand

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata