Torna MotoGp, c'è Indianapolis. Rossi: Bene nuovo cambio. Marquez: Me la gioco con Pedrosa e Lorenzo

Indianapolis (Indiana, Usa), 15 ago. (LaPresse) - "Penso che il grande miglioramento sia oltre 20-30 giri, perché la moto diventa più facile da guidare, più stabile in accelerazione e in frenata, con meno stress per le gomme". Alla vigilia del weeekend di Indianapolis, sede del decimo appuntamento del Mondiale MotoGp, Valentino Rossi analizza in conferenza stampa i test di Brno con la Yamaha, nei quali è stato collaudato un nuovo cambio seamless. "Per i piloti, questo è molto buono - spiega il 'Dottore' in conferenza stampa - perché diventa più facile portare la moto fino al limite e più difficile fare errori". "La sensazione è fantastica, è bello guidare con quel cambio e l'accelerazione è molto buona", continua Rossi che però frena sui tempi di utilizzo. "Non so quando potremo usarlo, ma Jorge (Lorenzo, ndr) ed io stiamo spingendo molto".

MARQUEZ E PEDROSA - "Abbiamo ricaricato le batterie per questa seconda parte di stagione, proveremo a giocarcela con Dani (Pedrosa, ndr) e Jorge (Lorenzo, ndr) che sono tornati in forma. Marc Marquez, leader del Mondiale MotoGp, è pronto per l'appuntamento di Indianapolis. "È una pista che mi piace, e che migliora molto dal venerdì alla domenica, spiega. "Indianapolis è una pista speciale, con vari tipi di asfalto che cambiano dalla mattina al pomeriggio, ma faremo del nostro meglio", gli fa eco il connazionale e compagno di scuderia Pedrosa, ancora alle prese con il recupero dalla frattura alla clavicola riportata in Germania. "Ho continuato la riabilitazione evitando troppi sforzi. Non vedo l'ora di uscire in pista domani e vedere come va", così lo spagnolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata