Torino, Ventura: Necessario bagno di umiltà, chiedo scusa ai tifosi

Torino, 6 nov. (LaPresse) - "Chiedo scusa ai tifosi che sono venuti fin qui. Sono estremamente deluso per la prestazione di questa sera: se anche avessimo pareggiato nei minuti di recupero la mia analisi sarebbe stata identica". Il tecnico del Torino Giampiero Ventura è deluso dalla prestazione della sua squadra, sconfitta 2-1 dall'Hjk Helsinki nel quarto turno della fase a gironi d'Europa League. "Non puoi pensare di vincere in Europa se non conquisti nemmeno un tackle. Credo che sia necessario un bagno di umiltà da parte di tutti - ha proseguito l'allenatore dei granata - E quando dico tutti, dico tutti, nessuno escluso. Abbiamo fatto tanti sacrifici per arrivare dove siamo ora e non è accettabile una partita del genere. Cosa ci è mancato? Il cuore. Questa può essere una lezione? Me lo auguro, ma io non sono abituato a parlare tanto, non amo i proclami. Ma è evidente che dopo una prestazione del genere si debba immediatamente reagire con grinta, orgoglio, determinazione". Anche perché la qualificazione ai sedicesimi è ancora alla portata dei torinesi. "Una partita, per quanto inaccettabile come quella di stasera, non può e non deve cancellare tutto ciò che di buono è stato fatto fino adesso - ha sottolineato Ventura - In Europa ci restano due partite da giocare, con una vittoria passiamo il turno. Siamo dunque artefici del nostro destino, tocca a noi dimostrare che meritiamo di andare avanti in coppa", ha concluso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata