Thohir: Curioso Inter finisca in 10 ogni partita, è ingiusto

Milano, 11 dic. (LaPresse) - "E' curioso che l'Inter termini in dieci tutte le partite. Non è giusto. I nostri giocatori, lo staff, Mancini rispettano gli arbitri, è giusto che anche gli arbitri rispettino il gioco". Lo ha detto il presidente dell'Inter Erick Thohir parlando da Giacarta in un'intervista rilasciata a Sport Mediaset. "Se c'è un problema arbitri? Non direi, per loro è importante mantenere la partita divertente e corretta - ha proseguito il numero uno del club nerazzurro - Il buon arbitro non vuole essere al centro dell'attenzione, perché è parte del gioco. Anche io come presidente sono parte dell'Inter, non prendo decisioni da solo ma lo facciamo tutti insieme".

A chi gli parla di scudetto, il tycoon indonesiano replica che "il nostro obiettivo è sempre quello di andare in Champions League, per farlo devi essere tra le prime tre squadre - ha concluso - Siamo primi ed è una cosa positiva, non direi una sorpresa, ma certamente siamo in una buona posizione. Se saremo primi alla fine del campionato sarà magnifico ma ripeto, il nostro obiettivo principale è andare in Champions League", ha sottolineato Thohir, che ha definito i ragazzi di Mancini "una squadra forte, composta da combattenti, questo è importante per me ma anche per i tifosi. In ogni partita diamo il 100%", ha concluso il presidente dell'Inter.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata