Tevez rivela: Prima della Juve volevo ritirarmi

Miami (Florida), 7 ago. (LaPresse) - "Ero arrivato ad un punto che volevo ritirarmi a 28 anni dopo il 'conflitto' con Roberto Mancini". E' la dichiarazione shock di Carlos Tevez in una intervista rilasciata all'emittente americana ESPN, a margine della turnè della Juventus impegnata nella Guinness Cup.

"Dopo sei anni in Inghilterra ero stanco e volevo cambiare aria. In carriera vinto la Champions e la Premier League con lo United, la FA Cup con il City che non vinceva da tempo. Insomma - ha aggiunto l'Apache - ho vinto tutto. C'e' stato un momento in cui ero stanco, stanco del calcio. Volevo ritirarmi, poi è arrivata la Juventus, una delle piuù grandi squadre d'Europa".

"Già due anni fa avevo avuto dei contatti con la Juventus ma la trattativa non si era concretizzata. La presenza di Conte e dell'attuale dirigenza mi hanno spinto ancora di più a venire qui", ha aggiunto Tevez.

Sul suo adattamento al calcio italiano, ha poi aggiunto: "Ancora non posso giudicare, è una cosa di cui potrò parlare solo dopo aver giocato diverse partite". Infine su un possibile ritorno in Nazionale: "E' finita. Ho già detto ciò dovevo dire a proposito della Nazionale e non ho niente da aggiungere. E' finita, è il passato". Infine l'Apache ha escluso per il momento un suo possibile ritorno all'amato Boca Jr: "Ho un ottimo rapporto con il presidente Daniel Angelici, ma al momento non ci sono possibilità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata