Tevez rassegnato: Sabella non mi convocherà mai in nazionale

Buenos Aires (Argentina), 20 dic. (LaPresse) - "Lo staff tecnico ha una propria mentalità di tenere un basso profilo e Sabella morirà con le sue idee, ma bisogna rispettarlo. Quello che mi ha dimostrato Sabella è che indipendentemente dal fatto che ci siano infortunati o non, non mi convocherà. Non mi faccio illusioni". Carlos Tevez, attaccante della Juventus, confessa di aver archiviato la speranza di poter tornare a vestire la maglia dell'Argentina. "Mi fa male vedere la Seleccion. Non la guardo", confessa l'Apache in un'intervista a 'Radio La Red'. "Il Mondiale? Andrò in vacanza, non lo vedrò e non perderò il sonno". Tevez parla poi del suo futuro e della sua possibilità di tornare a giocare nel suo paese d'origine, con la squadra che lo ha visto crescere: "Non sarà nel 2015, perché ho tre anni di contratto con la Juventus. Tutti - sottolinea - sanno che il mio sogno è finire la carriera nel Boca. Non voglio che si pensi che io torno per rubare. Andrei anche gratis. Andrei per me, la mia famiglia, quelli che mi amano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata