Terry accusato di razzismo, nazionale a rischio

Londra (Regno Unito), 2 nov. (LaPresse) - Il difensore del Chelsea John Terry rischia di perdere la fascia di capitano della nazionale inglese ed addirittura il posto in squadra dopo essere stato accusato di aver rivolto insulti di stampo razzista al giocatore di colore del Queens Park Rangers, Anton Ferdinand, nel match giocato dieci giorni fa a Loftus Road. A riferirlo è il quotidiano inglese Daily Mail.

Alla indagine della Football Association si è infatti aggiunta quella della Metropolitan Police che vuole fare chiarezza sull'evento. A questo punto, in attesa di eventuali sviluppi, il tecnico dell'Inghilterra, Fabio Capello, potrebbe decidere di non convocare il giocatore per le amichevoli in programma a metà novembre contro Spagna e Svezia.

Terry era tornato ad essere il capitano dell'Inghilterra a marzo dopo che la fascia gli era stata tolta a causa dello scandalo sessuale che lo aveva visto protagonista prima del Mondiale 2010 quando il difensore del Chelsea aveva avuto una relazione con la ex fidanzata del compagno di squadra Wayne Bridge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata