Tennis, Svizzera vince Coppa Davis per la prima volta: di Federer il punto decisivo

Lille (Francia), 23 nov. (LaPresse) - La Svizzera ha vinto per la prima volta nella sua storia la Coppa Davis, la principale prova a squadre del tennis maschile. Dopo il primo singolare della terza giornata, infatti, gli elvetici conducono per 3-1 a Lille contro la Francia grazie alla vittoria di Roger Federer ai danni di Richard Gasquet. L'ex numero 1 del Mondo si è imposto in tre set con il punteggio di 6-4, 6-2, 6-2. Gasquet è sceso in campo al posto di Tsonga, singolarista nella prima giornata. La Coppa Davis era l'unico grande successo che mancava al palmares di Federer insieme all'oro olimpico in singolare.

Gioiscono capitan Severin Luthi, Stanislas Wawrinka e tutta la squadra insieme ad una nazione intera che abbraccia virtualmente il suo fuoriclasse, che a 33 anni scrive un'altra pagina di storia del tennis. Federer domenica scorsa aveva rinunciato alla finale delle Atp Finals contro Novak Djokovic per problemi alla schiena, giunto a Lille si è allanato solo due giorni e venerdì nel primo singolare è stato nettamente sconfitto da Monfils. Il fuoriclasse elvetico si è però riscattato sabato guidando il compagno Wawrinka alla vittoria nel doppio. Oggi poi il trionfo su Gasquet per il punto decisivo. Partita senza storia, con Gasquet che solo nel primo set riesce a tenere testa all'avversario prima di cedere senza colpo ferire. Esplode in tribuna la gioia dei tifosi svizzeri, accorsi in massa per assistere ad uno storico trionfo. Dopo l'ultimo punto, un drop shot vincente di rovescio, Federer si accascia al suolo in lacrime per la felicità.

"In quindici anni non ci ero mai arrivato così vicino e non volevo fallire a nessun costo. Ho vinto tanto nella mia carriera, non avevo bisogno di questo successo per me stesso, ma lo volevo a tutti i costi per gli altri". E' felice Roger Federer dopo aver ottenuto il successo con la Svizzera nella finale di Coppa Davis contro la Francia. Per i rossocrociati si tratta il primo trionfo in assoluto. "Sono molto felice per il capitano, per i miei compagni e soprattutto per Stan, che ha giocato una stagione incredibile e che mi ha permesso in questo week-end di Davis di fare quello che ho fatto", ha aggiunto il numero 2 del ranking Atp, che ha chiuso così la piccola polemica scoppiata dopo le Atp Finals di Londra per colpa di una frase poco felice rivolta da Mirka Federer a Stan. "Sono contento soprattutto per la squadra e per il mio Paese. Sono molto soddisfatto per come ho giocato anche perché mi aspettavo di affrontare Jo - ha proseguito - ma sono stato pronto ad adattarmi: sono stato subito aggressivo ed ha funzionato". Soddisfatto anche Severin Luthi. "Semplicemente incredibile - ha detto emozionato il capitano della Svizzera - Dovevamo rimanere concentrati fino all'ultimo perché poteva accadere di tutto, e ci siamo riusciti. Roger è stato eccezionale oggi. Ora posso crederci, ed è assolutamente fantastico. La storia è stata fatta, e di questo sono molto orgoglioso", ha concluso.



© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata