Tennis, Seppi carica l'Italia per la Davis: Contro Croazia per vincere

Torino, 30 gen. (LaPresse) - E' un'Italia senza paura e pronta a giocarsi le sue carte quella che si appresta a scendere in campo, nel weekend, per la sfida contro la Croazia valida per il primo turno del World Group di Coppa Davis. Andreas Seppi, Fabio Fognini, Simone Bolelli e Paolo Lorenzi sono pronti a solcare la terra rossa del Palavela di Torino per continuare a dare gioia ai tifosi italiani in un 2012 che sta già dando molte soddisfazioni ai colori azzurri. Lo spiega bene il capitano azzurro Corrado Barazzutti nella conferenza stampa pre-sorteggio: "La squadra si sta allenando molto bene, le condizioni del campo sono buone. Ci siamo adattati bene alla terra battuta. I ragazzi sono pronti a giocare".

I buoni risultati degli azzurri in terra di Australia regalano una ventata di ottimismo alla squadra azzurra e l'obiettivo qualificazione non sembra più una cosa proibitiva, contro la nazionale del temibile Marin Cilic. "Abbiamo avuto la conferma che la nostra è una squadra di grande valore e spessore", dice Barazzutti. "Possiamo fare molto bene: siamo in Serie A e questa è l'occasione per provare a vincere il primo turno".

I riflettori del Palavela saranno principalmente puntati su Andreas Seppi, recentemente salito al 18° posto del ranking mondiale. "Non mi sento diverso da prima", spiega il bolzanino, grande favorito per il singolare e reduce dalla vittoria su Cilic agli Australian Open. "Siamo qua come squadra, cerchiamo di vincere questo incontro. Le condizioni del campo? Lo abbiamo testato, sono buone". "A Torino ho tanti amici e ho sempre fatto buoni risultati", commenta Fognini, che garantisce: "Noi siamo pronti. Proveremo a portare questo match a casa. Speriamo nel sostegno del pubblico".

Simone Bolelli si dichiara contento di tornare a disputare un match sotto la Mole, perché "in Piemonte ho sempre giocato molto bene. Speriamo che questo sia di buon auspicio. Cercheremo di giocare il meglio possibile, anche se la priorità è il singolo. Ma con grande costanza, possiamo fare buone cose". Proprio il bolognese è stato uno dei protagonisti agli ultimi Australian Open, dove in coppia con Fognini è riuscito ad arrivare alle semifinali del torneo di doppio maschile. L'obiettivo, confermano gli azzurri, è scalare il più possibile il ranking: "I prossimi tornei li giocheremo per vincere. C'è l'idea di salire in alto. Stiamo giocando bene, non è una cosa impossibile".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata