Tennis, Giorgi vince derby con Knapp e va in finale a Linz. A Shanghai Federer batte Djokovic

Linz (Austria), 11 ott. (LaPresse) - Camila Giorgi è in finale al 'General Ladies Linz', torneo WTA International da 250mila dollari di montepremi in corso sul veloce indoor di Linz, in Austria. In semifinale la 22enne marchigiana, numero 42 Wta, si è aggiudicata per 6-4 6-0, in appena un'ora ed un quarto di gioco, il derby azzurro contro Karin Knapp, numero 59 Wta. Sfida inedita e primo set molto equilibrato vinto da Camila grazie ad un break al terzo gioco. Seconda frazione a senso unico dopo il tentativo di reazione di Karin (2-0) con Camila che ha infilato sei giochi di fila chiudendo il match con una 'prima' robusta.

Per entrambe era la terza semifinale stagionale: Knapp probabilmente stanca per le maratone con Lisicki e Pironkova (Karin sfoggiava anche una vistosa fasciatura alla coscia sinistra) ma Giorgi davvero concentrata e determinata: nei quattro match giocati fin qui non ha ancora ceduto un set. Per Camila si tratta della seconda finale Wta della carriera dopo quella raggiunta in primavera a Katowice (fermata da Alize Cornet). La tennista marchigiana affronterà in finale Karolina Pliskova. La tennista della Repubblica Ceca, testa di serie numero 7, ha battuto in semifinale la tedesca Anna-Lena Friedsam per 2-6, 6-3, 6-3.

Nel Masters 1000 di Shanghai, intanto, grande prestazione di Roger Federer nelle semifinali del penultimo appuntamento stagionale. Lo svizzero ha battuto in semifinale con un doppio 6-4, in un'ora e 35 minuti, il numero uno del ranking Atp Novak Djokovic. Federer affronterà in finale il francese Gilles Simon, giustiziere dello spagnolo Feliciano Lopez. Il francese, numero 29 Atp, ha sconfitto per 6-2 7-6(1), in un'ora e venti minuti di gioco, lo spagnolo Feliciano Lopez. Il mancino di Toledo, numero 21 Atp, che sta vivendo a 33anni uno delle sue stagioni migliori (nel torneo ha eliminato tra gli altri Nadal, pur se non al meglio, ed Isner), dopo un primo set perso più nettamente di quanto non dica il punteggio ha provato a rientrare ma il 29enne di Nizza non gli ha concesso chance. Per Simon, che grazie a questo risultato lunedì rientrerà tra i top 20, si tratta della seconda finale in un '1000', a sei anni di distanza da quella raggiunta a Madrid nel 2008. Complessivamente per Gilles si tratta della 16esima finale in carriera (11 i trofei messi in bacheca), la prima dopo oltre un anno (Metz 2013).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata