Tennis, Atp Montecarlo: Nadal è campione per l'11esima volta
Per il campione spagnolo è il 76esimo trofeo Atp conquistato in 112 finali

Rafa Nadal sempre più nella storia del tennis. Il campione spagnolo ha vinto per la 11esima volta nella sua carriera il Rolex Monte-Carlo Masters, terzo torneo Atp Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 4.872.105 euro che si conclude questo pomeriggio sulla terra rossa del Country Club di Monte-Carlo, nel Principato di Monaco. In finale, il numero 1 del Mondo ha battuto il giapponese Nei Nishikori, numero 36 del ranking mondiale, in due set con il punteggio di 6-3, 6-2 in 1 ora e 34 minuti.

Per Nadal è il 76esimo trofeo Atp conquistato in 112 finali, il 54esimo titolo sul 'rosso' (ritoccato il record che già gli apparteneva), il 31esimo Masters 1000 (record) e si è garantito almeno un'altra settimana in vetta al ranking, respingendo il primo assalto al trono mondiale da parte di un Federer tranquillamente in vacanza (lo svizzero per il secondo anno di fila ha scelto di saltare per intero la stagione sulla terra). Prima del '1000' del Principato Nadal in questo 2018 aveva giocato solo gli Australian Open a gennaio (costretto al ritiro al quinto set nei quarti contro Cilic per un problema all'anca) ed un paio di settimane fa i due singolari in Davis: ha ritoccato il suo record sulla terra monegasca - 68 vittorie ed appena 4 sconfitte - e quello generale sul 'rosso', di 324 vittorie contro 35 sconfitte in carriera.

Partita senza storia. Nadal ha avuto una palla-break già nel secondo gioco ma Nishikori l'ha salvata ed ha fatto suo il game dopo 16 punti giocati. E nel game successivo è stato il giapponese a strappare la battuta al maiorchino (2-1), applaudito nel suo box da Michael Chung. Lo spagnolo non ha fatto una piega e si è aggiudicato i 4 giochi successivi (5-2), togliendo per due volte di fila il servizio al nipponico, prima di firmare il 6-3 allungando a 35 la striscia di set vinti consecutivamente sul 'rosso'. Nella seconda frazione Nadal si è sciolto mentre Nishikori ha accusato la fatica. Lo spagnolo ha continuato a lavorare i fianchi al giapponese, brekkandolo nel terzo ed ancora nel quinto gioco, prima di chiudere 6-3 con un rovescio incrociato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata