Tennis, scommesse sulle sue partite, radiato Daniele Bracciali

Il 40enne doppista (ancora numero 95 del mondo) diede informazioni su un suo incontro a Barcellona nel 2011. Multa di 220 dollari. Dieci anni a Potito Starace 

Il tennista italiano Daniele Bracciali è stato radiato e multato di 250mila dollari per il suo coinvolgimento in una scommessa nel torneo Atp 500 disputato nel 2011 a Barcellona. Lo annuncia la Tennis Integrity Unit. Il tennista italiano 40enne, 95° nel ranking del doppio, ha raggiunto il suo best ranking nel giugno 2012 al 21° posto (nel doppio) e al 49° (in singolo). Nel 2011 a Barcellona, Bracciali giocò un solo incontro di doppio in coppia In quell’edizione, Bracciali giocò un solo incontro di doppio con lo spagnolo David Marrero, perdendo con la coppia formata da Kevin Anderson (Sud Africa) e Simon Aspelin (Svezia) per 7-6 7-5. In quell'occasione, il giocatore italiano fece sapere in giro informazioni utili per gli scommettitori ed è ipotizzabile che lui stesso, attraverso amici compiacenti abbia giocato (cosa vietatissima) sul proprio incontro e, magari, sulla propria sconfitta.

Oltre a Bracciali è stato squalificato per dieci anni e multato di 100mila dollari anche Potito Starace, 37 anni,anch'egli coinvolto nello scandalo match-fixing.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata