Tennis, Atp Parigi Bercy: Djokovic supera Federer e va in finale contro Khachanov

Il serbo è imbattuto da agosto, dalla sconfitta negli ottavi del '1000' di Toronto per mano del Next Gen greco Stefanos Tsitsipas

Novak Djokovic supera Roger Federer in tre set e approda in finale nel Rolex Paris Masters, ultimo Masters 1000 dell'anno dotato di un montepremi di 4.872.105 dollari in dirittura d'arrivo sul veloce indoor del Palais Omnisport di Parigi-Bercy, appuntamento che chiude di fatto la 'regular season' del circuito maschile. Il serbo ha trionfato in oltre tre ore di gioco con il punteggio di 7-6 (6), 5-7, 7-6 (3) e affronterà all'ultimo atto il russo Karen Khachanov, che si è sbarazzato nell'altra semifinale di Dominic Thiem.

Si tratta della 22/a vittoria di fila nel circuito per Nole (imbattuto da agosto, dalla sconfitta negli ottavi del '1000' di Toronto per mano del Next Gen greco Stefanos Tsitsipas), che ora è in vantaggio per 25 a 22 nei confronti di 'King Roger' essendosi aggiudicato gli ultimi quattro testa a testa (l'ultima vittoria di Federer risale alle Finals del 2015 a Londra, nel round robin). Per il serbo sarà la finale numero 104 in carriera, la sesta in questa stagione nella quale dopo aver perso al Queen's (con match point contro Cilic) ha conquistato Wimbledon, Us Open e i '1000' di Cincinnati e Shanghai, portando a 72 i trofei nella sua bacheca. Proprio negli ottavi dell'ultimo Wimbledon è stato disputato l'unico confronto diretto con Khachanov, vinto in tre set da Djokovic.

Karen Khachanov non finisce di stupire al Rolex Paris Masters. Il 22enne russo, numero 18 Atp, dopo aver annullato due match-point a John Isner, numero 9 Ato e 8 del seeding, e aver concesso appena tre game (6-1 6-2) nei quarti al tedesco Alexander Zverev, numero 5 del ranking mondiale e 4 del seeding, ha proseguito la sua corsa eliminando anche l'austriaco Dominic Thiem, numero 8 Wta e sesta testa di serie: 6-4 6-1 il punteggio con cui, in un'ora e 10 minuti, il giovane di Mosca ha fatto suo il primo testa a testa nel tour con il 25enne di Wiener Neustadt, giunto per la prima volta al penultimo atto di un '1000' sul veloce. Sarà la quarta finale in carriera - la prima in un '1000' - per Khachanov, la terza in questa stagione dove ha fatto centro a Marsiglia e Mosca, sempre sul veloce indoor, suoi primi due trofei messi in bacheca.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata