Fabio Fognini
Tennis, avanti Fognini e Giorgi, fuori Cecchinato agli Australian Open

Grave la sconfitta (in 5 set) del palermitano contro il serbo Kraijnovic. Avanti Serena Williams

Bene Fognini, benissimo Giorgi, bravo e sfortunato Vanni, male Cecchinato. E' la sintesi della giornata degli italiani a Melbourne dove sono in corso gli Open di Australia di tennis. Poche sorprese nella seconda giornata: va fuori, tra le donne, la testa di serie numero 10 Kazankina battuta dalla svizzera Bacsinszky (6-3, 6-0). Perde anche la Azarenka (ma non è in forma). Vince Serena Williams all'esordio (6-0, 6-2) alla tedesca Maria e va avanti facile anche Zverev, 6-4, 6-1, 6-4 a Bedene. Al secondo turno ci sono 5 italiani (4 maschi e Camila Giorgi).

Fognini - Fabio Fognini (testa di serie numero 12) fatica abbastanza nei primi due set contro lo spagnolo Munar. In entrambii casi se la cava al tiebreak (a 4 e a 7), poi va avanti 3-1 nel terzo quando lo spagnolo si ritira. Ora gli tocca l'argentino Mayer, cliente tosto ma abbordabile.

Giorgi - Camila è l'unica italiana nel tabellone femminile. Se la cava rapidamente e con grande autorevolezza: 6-3, 6-0 alla slovena Jakupovic. Ora le tocca la vincente tra la romena Ana Bogdan e la polacca Iga Sviatek.

Cecchinato - Marco Cecchinato gioca due primi set fantastici (6-4, 6-0) contro il serbo Filip Kraijnovic. Poi si blocca nel terzo (1-6). Nel quarto va avanti di un break ma si fa raggiungere sul 5 pari, va addirittura sotto (5-6), recupera e va sotto (3-6) nel tie break. Recupera di nuovo, ma perde il quarto set. Nel quinto non c'è più con la testa. La sconfitta (4-6) è inevitabile.

Vanni - Sfiora l'impresa Luca Vanni contro lo spagnolo (testa di serie numero 23) Carren Busta. L'azzurro vince i primi due set (7-6, 6-4), poi c'è l'inevitabile ritorno dell'avversario che porta a casa la partita: 6-3, 7-5, 6-4.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata