Fabio Fognini
Fabio Fognini
Tennis, a Roma solo Fognini va. Stop per Berrettini, Cecchinato e Sinner

Si sgretola la pattuglia italiana. Fabio fa fuori il moldavo Albot e in serata se la vede con Tsitsipas per un posto nei quarti. Sconfitte con Schwartzman, Kolschreiber e lo stesso Tsitsipas per gli altri azzurri. Avanti i big. Federer vince due partite e va ai quarti battendo Coric al tie break del terzo.Tra le donne esce la Halep

Si ferma per tre quarti la corsa del manipolo azzurro agli Internazionali d'Italia di tennis Bnl in corsa a Roma sui campi del Foro Italico. Dopo lo stop per pioggia si riprende con un programma affollatissimo (molti giocano due volte) e tutti i campi occupati. Solo Fabio Fognini (piuttosto nervoso ma efficace) va avanti, superando il moldavo Albot (7-6, 6-3). Fabio, questa sera giocherà ancora contro Tsitsipas. Si fermano, invece, Cecchinato (3-6, 3-6) dal tedesco Kolschreiber e, abbastanza imprevedibilmente, Matteo Berrettini battuto dall'argentino Schwartzman (3-6, 4-6). Alt anche per il giovanissimo Jannik Sinner che s'imbatte in Stefanos Tsitsipas, di pochi anni più vecchio: tra Next Gen e Future Gen, vince ancora la Next: 6-3, 6-2, ma il ragazzo altoatesino fa vedere che non gli manca molto ad arrivare agli stessi livelli del greco.

Berrettini - Si ferma agli ottavi di finale il cammino di Matteo Berrettini  Il 23enne romano, numero 33 del ranking mondiale, reduce dal successo a Budapest e finalista a Monaco di Baviera, dopo essersi preso la rivincita su Alexander Zverev, numero 5 del ranking e 4 del seeding, campione a Roma nel 2017 ed ancora finalista lo scorso anno, nel match che valeva un posto nei quarti ha ceduto all'argentino Diego Schwartzman, numero 22 Atp: 6-3 6-4, in un'ora e 36 minuti, lo score in favore del 26enne di Buenos Aires che in mattinata ha sconfitto per 7-6(5) 6-1 lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas, numero 88 Atp, promosso dalle qualificazioni.

Passa il turno invece Fabio Fognini, numero 12 Atp e decima testa di serie, che ha battuto in due set con il punteggio di 7-6 (6) 6-3, in un'ora e 47' di gioco il moldavo Radu Albot, numero 44 Atp, quest'anno vincitore del suo primo titolo a Delray Beach.

Gli altri - Va avanti facilmente Djokovic (6-1, 6-3 a Shapovalov), Kyrgios si ritira nel terzo set con Ruud, Del Potro supera Goffin (6-4, 6-2), Struff batte la testa di serie numero 9 Cilic (6-2, 6-3) e Nishikori manda a casa Fritz (6-2, 6-4). Anche Federer non ha problemi con Sousa (6-4, 6-3) e Nadal distrugge (6-0, 6-1) il francese Chardy. Ma la palma per la sorpresa di giornata va a Verdasco che supera la testa di serie numero 5 Dominic Thiem per 4-6, 6-4, 7-5.

In serata, Roger Federer deve giocare di nuovo (a 38 anni la fatica si fa sentire) contro il croato Borna Coric. Lo svizzero perde il primo (2-6) e vince il secondo set (6-4). Nel terzo si va al tie break e Borna Coric ha due match point sul 6-4, ma lo svizzero lo ribalta e vince al secondo match point (9-7).

Donne - Nel tabellone femminile cade la testa di serie numero 3 Simona Halep battuta dalla ceca Vondrousova (2-6, 7-5, 6-3). Va avanti la numero uno Naomi Osaka (6-3, 6-3 alla Cibulkova) e l'inglese Konta supera a sorpresa la numero 7 del tabellone Stephens. Muguruza batte (6-4, 4-6, 6-2) la mina vagante Danielle Collins e Kvitova fa a fettine Putintseva (6-0, 6-1) mentre Suarez Navarro s'impone alla francese Alizè Cornet che si ritira nel secondo set.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata