Roland Garros: sarà ancora Djokovic contro Nadal, la finale più attesa
Roland Garros: sarà ancora Djokovic contro Nadal, la finale più attesa

Sfida da sogno tra i due campioni: lo spagnolo cerca il 13° trionfo sul rosso di Parigi e l'aggancio a Federer a quota 20 Slam

Era la partita più attesa, la più desiderata da tutti gli appassionati. Il numero uno contro il numero due al mondo. La finale da sogno al Roland Garros ci sarà. Domani, sul rosso di Parigi, nell’ultimo atto dell’Open di Francia, Novak Djokovic e Rafa Nadal incroceranno di nuovo le racchette, arricchendo di un altro capitolo la loro eterna rivalità.

Ieri, in semifinale, nell’ultimo ostacolo prima dell’atto conclusivo dello Slam francese, il maiorchino ha dominato l’argentino Diego Schwartzman, mentre il serbo ha dovuto lottare e soffrire cinque set prima di spuntarla sul greco Stefanos Tsitsipas.

Nadal non ha praticamente avuto problemi – se non nel terzo set – contro Schwartzman, che lo aveva battuto un paio di settimane fa agli Internazionali d’Italia a Roma. Ma stavolta “El Peque”, al quale sono certamente pesate le cinque ore necessarie per eliminare Dominic Thiem nei quarti di finale, ha dovuto cedere 6-3, 6-3, 7-6 in tre ore e 12 minuti di gioco.

Molto più complicato il match di Djokovic, sebbene anche il serbo abbia avuto l’opportunità di chiudere la pratica Tsitsipas in tre parziali. Nole, dopo aver incamerato i primi due parziali senza difficoltà 6-3, 6-2, ha infatti avuto un matchpoint sul 5-4 (e servizio) nel terzo. A quel punto, però, qualcosa si è inceppato nel gioco (e nella testa) del numero uno al mondo. Il greco ne ha approfittato, chiudendo il terzo e il quarto set. Poi, però, Tsitsipas si è perso spento nell'ultimo parziale, complice anche un infortunio alla gamba. Alla fine Djokovic l'ha spuntata 6-3, 6-2, 5-7, 4-6, 6-1 in tre ore e 58 minuti.

Nella finale di domani Nadal andrà a caccia del 13° trofeo nello Slam francese – finora, quando è arrivato all’ultimo atto del torneo, ha sempre trionfato – e del 20° titolo del Grande Slam complessivo in carriera, che gli consentirebbe di eguagliare Roger Federer.

Lo spagnolo insegue anche la centesima vittoria sulla terra rossa di Parigi. Al Roland Garros, Nadal vanta infatti un bilancio di 99 vittorie e due sole sconfitte: nel 2009, negli ottavi di finale, contro lo svedese Robin Soderling; nel 2015, nei quarti di finale, eliminato proprio da Djokovic.

Dopo il trionfo agli Australian Open lo scorso febbraio, Djokovic – che in questa stagione non ha ancora perso un match, se si eccettua la squalifica agli US Open per aver colpito involontariamente una giudice di sedia con una pallata – insegue invece il 18° titolo in uno Slam, coltivando la speranza di avvicinarsi ulteriormente ai due rivali.

Sarà, questo, il 56° confronto diretto tra i due campioni. Mai il tennis ha conosciuto una simile rivalità nella sua storia. Il bilancio è di 29 vittorie a 26 per Djokovic. È la nona finale di un torneo del Grande Slam tra Nole e Rafa, con quattro successi a testa. Nadal non batte Djokovic in una finale Slam dal Roland Garros 2014, mentre l'ultima finale giocata tra i due, quella dell'Australian Open 2019, fu vinta facilmente dal serbo 6-3, 6-2, 6-3. Più in generale, nei confronti diretti in un match di un torneo del Grande Slam (16), Nadal è però in vantaggio 9-6.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata