Andy Murray
Murray: "Non ho più dolore all'anca, vorrei tornare a giocare"

Il tennsta scozzese ha "lasciato" agli Australia Open e si è fatto subito operare: "Non sento male, mi piacerebbe riprendere"

 "Voglio continuare a giocare, l'ho detto in Australia. Il problema è che non so se sia possibile". Andy Murray dice che non prova più dolore, ma l'ex numero 1 del Mondo non è sicuro che sarà in grado di giocare nuovamente a tennis ad alto livello dopo una seconda operazione all'anca. Il 31enne scozzese ha subito un intervento chirurgico di riemersione dell'anca alla fine di gennaio per tentare di superare il problema che lo attanaglia dal 2017. "Sono molto più felice ora di quanto lo fossi prima, sicuramente negli ultimi 12 mesi, perché non ho dolore all'anca e ho sofferto per molto tempo", ha aggiunto.

 "La riabilitazione è lenta ma sta andando piuttosto bene, devo solo aspettare e vedere come vanno le cose. Se è possibile, mi piacerebbe sicuramente giocare di nuovo", ha ribadito il campione britannico. aveva annunciato in una emozionante conferenza stampa prima degli Australian Open a gennaio, che pensava di ritirarsi dopo Wimbledon ma dopo la sconfitta in cinque set contro Roberto Bautista Agut al primo turno era apparso più fiducioso circa la prosecusione della sua carriera. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata