Il Coronavirus cancella anche Wimbledon 2020
Il Coronavirus cancella anche Wimbledon 2020

Il più celebre torneo di tennis del mondo capitola davanti alla pandemia 

 Anche il torneo di Wimbledon finisce per capitolare davanti all'emergenza coronavirus. "È con grande rammarico che il consiglio principale dell'All England Club e il comitato di gestione dei campionati abbiano deciso oggi che i campionati 2020 saranno annullati a causa di problemi di salute pubblica legati all'epidemia di coronavirus. I 134th Championships saranno invece messi in scena dal 28 giugno all'11 luglio 2021", così in una nota gli organizzatori del più celebre torneo di tennis. Il torneo doveva disputarsi dal 29 giugno al 12 luglio. "In mente c'è stata soprattutto la salute e la sicurezza di tutti coloro che ruotano attorno al torneo: il pubblico nel Regno Unito e i visitatori da tutto il mondo, i nostri giocatori, ospiti, membri, personale, volontari, partner, appaltatori e residenti locali. C'è la nostra più ampia responsabilità nei confronti degli sforzi della società per affrontare questa sfida globale al nostro modo di vivere", si legge nella nota degli organizzatori diffusa sul sito ufficiale del torneo. "Dall'emergenza dell'epidemia di coronavirus (COVID-19) a gennaio, abbiamo seguito le indicazioni del governo del Regno Unito e delle autorità sanitarie pubbliche in relazione alle nostre operazioni per tutto l'anno, oltre a sviluppare la probabile traiettoria dell'epidemia nel Regno Unito. Ciò ha permesso di analizzare l'impatto delle restrizioni governative ad aprile sui preparativi richiesti per organizzare i Campionati, alla data originale del 29 giugno, o in una data successiva nell'estate del 2020", si aggiunge. "Viste le probabilità che le misure del governo continueranno per molti mesi, riteniamo che dobbiamo agire in modo responsabile per proteggere il gran numero di persone necessarie per preparare i Campionati dai rischi - dall'allenamento di ragazzi e ragazze a migliaia a funzionari, giudici di linea, steward, giocatori, fornitori, media e appaltatori che si riuniscono per i motivi AELTC - e allo stesso modo considerare che le persone, le forniture e i servizi richiesti per organizzare i Campionati possono non essere disponibili questa estate. Quindi ci pronunciano per il rinvio". A seguito di una serie di deliberazioni dettagliate su tutto quanto sopra, è opinione del Comitato di gestione che la cancellazione di The Championships sia la migliore decisione nell'interesse della salute pubblica. Prendere questa decisione ora, piuttosto che tra diverse settimane, è importante per tutti coloro che sono coinvolti nel tennis e nei campionati. Gli spettatori che hanno acquiatto i biglietti riceveranno il rimborso e gli verrà offerta la possibilità di acquistare i tagliandi per il 2021. "Questa è una decisione che non abbiamo preso alla leggera, e lo abbiamo fatto con il massimo rispetto per la salute pubblica e il benessere di tutti", ha dichiarato Ian Hewitt, presidente di AELTC.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata