Australian Open: subito Berrettini-Tsitsipas, sorteggio ok per Fognini

Dea bendata non clemente anche con Seppi che sfiderà Johnson. Cecchinato incontra Krajinovic e Fabbiano Kubler. Per le donne Giorgi, unica azzurra nel tabellone, dovrà battere Jakupovic

Sono cinque - in attesa della conclusione delle qualificazioni - i tennisti italiani al via nel tabellone principale degli Australian Open maschili, primo Slam della stagione in programma da lunedì 14 al 27 gennaio sui campi in cemento di Melbourne Park, nella metropoli australiana. La dea bendata non è stata troppo benigna con gli azzurri, visto che due di loro sono stati subito abbinati a teste di serie e altrettanti hanno pescato avversari tutt'altro che agevoli. Numeri alla mano, senza ombra di dubbio l'esordio più complicato è quello che il sorteggio ha riservato a Matteo Berrettini, numero 52 del ranking mondiale, alla seconda partecipazione di fila allo Slam australiano (quinta in un main draw di un Major) dopo esser stato ripescato come lucky loser dodici mesi fa: il 22enne romano sfida al primo turno il greco Stefanos Tsitsipas, numero 15 Atp e 14esima testa di serie. Anche Andreas Seppi, numero 37 Atp, che disputa per la quattordicesima volta il primo Slam dell'anno dove ha raggiunto in quattro occasioni gli ottavi (2013, 2015, 2017 e dodici mesi fa, fermato da Kyle Edmund), ha pescato un giocatore che figura nel seeding, ovvero lo statunitense Steve Johnson, numero 33 del ranking e 31esima testa di serie.

Lo spagnolo Jaume Munar, numero 74 Atp, è invece l'avversario d'esordio per Fabio Fognini, numero 13 del ranking mondiale e 12esima testa di serie. Cliente ostico all'esordio anche per Marco Cecchinato, numero 18 della classifica mondiale e 17esimo favorito del seeding, alla seconda presenza nel main draw a Melbourne (nel 2016 uscì al 1° turno sconfitto dal francese Nicolas Mahut) e ottava in un Major, che sarà opposto al serbo Filip Krajinovic, attualmente numero 92 Atp. E' rappresentato da un "padrone di casa" il primo ostacolo di Thomas Fabbiano, numero 100 Atp, alla terza partecipazione al Major australiano dove però non ha mai superato il primo turno (nel 2017 passò le qualificazioni e cedette a Donald Young, lo scorso anno disco rosso con Alexander Zverev): il 29enne pugliese di San Giorgio Jonico proverà a sfatare il tabù affrontando Jason Kubler, 25enne di Brisbane, numero 131 del ranking e in gara con una wild card. 

Il numero uno del mondo Novak Djokovic inizierà contro un qualificato la sua rincorsa al settimo titolo degli Australian Open. Il serbo, che ha avuto un magnifico 2018, potrebbe incontrare però il francese Jo-Wilfried Tsonga al secondo turno, avversario sulla carta già temibile. Il campione uscente Roger Federer, testa di serie numero 3 e anche lui a caccia del settimo titolo a Melbourne, inizierà la sua difesa del titolo contro il numero 99 del mondo Denis Istomin e potrebbe incontrare Rafael Nadal in semifinale.

Proprio Nadal debutterà contro l'australiano James Duckworth, mentre la testa di serie numero quarto il tedesco Alexander Zverev affronterà lo sloveno Aljaz Bedene. Il croato Marin Cilic, finalista lo scorso anno, affronterà subito l'imprevedibile australiano Bernard Tomic. Il match clou del primo round clou è sicuramente quello che vedrà l'australiano Nick Kyrgios affrontare il canadese Milos Raonic, con il vincitore che affronterà Stan Wawrinka o Ernests Gulbis. Il tre volte vincitore di Grande Slam, Andy Murray, infine, al rientro dopo una lunga assenza per l'infortunio all'anca, avrà subito un duro scoglio da affrontare nello spagnolo Roberto Bautista Agut, numero 22 al mondo. 

Wta - In attesa della conclusione delle qualificazioni, è Camila Giorgi l'unica azzurra nel tabellone principale femminine. La 27enne di Macerata, numero 27 Wta e 27esima testa di serie, è stata sorteggiata al primo turno contro la slovena Dalila, 82 del ranking mondiale. Per Camila questa è la settima partecipazione al Major Down Under dove vanta il terzo turno raggiunto nel 2015, quando fu poi eliminata in tre set da Venus Williams. 

Serena Williams, assente dall'edizione del 2017 quando vinse il suo settimo trofeo (superando in finale Venus) già incinta di sette settimane, è la più attesa. Per la 37enne di Saginaw l'obiettivo è sempre quello: agguantare il record Slam di Margareth Court (24). Nel tabellone Serena è capitata nella parte alta, quella forse più 'tosta' dove ci sono Halep, Osaka, Svitolina, Pliskova ma anche Venus e la azzurra Giorgi: nella metà inferiore sono invece finite Kerber, Wozniacki, Kvitova, Stephens, Sabalenka e Sharapova. L'ex numero uno del mondo, accreditata della 16esima testa di serie, debutterà contro un'altra mamma del circuito, la tedesca Tatjana Maria, quindi potrebbe trovare la Bouchard. Nella parte bassa del tabellone favorite sono Angelique Kerber, Caroline Wozniacki, Petra Kvitova, Sloane Stephens, Aryna Sabalenka e - forse - Maria Sharapova. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata