Australian Open, Fognini agli ottavi di finale
Australian Open, Fognini agli ottavi di finale

L'azzurro supera agevolmente nel terzo turno l'argentino Pella. Djokovic sul velluto. Federer soffre per 5 set, ma passa. Fuori Ttsitsipas. Nel tabellone femminile eliminata a sorpresa Serena Williams. Caroline Wozniacki perde e dà l'addio al tennis

Fabio Fognini vola agli ottavi di finale dell'Australian Open, prima prova del Grande Slam. Nel terzo turno l'azzurro, testa di serie numero 12, ha superato senza patemi l'argentino Guido Pella con i parziali di 7-6, 6-2, 6-3 in due ore e 12 minuti di gioco.

Nel prossimo turno Fognini – che raggiunge gli ottavi di finale a Melbourne per la terza volta in carriera dopo il 2014 e il 2018 – affronterà lo statunitense Tennys Sandgren, giustiziere al secondo turno di Matteo Berrettini, che ha sconfitto il connazionale Sam Querrey 6-4 6-4 6-4.

Avanza senza problemi Novak Djokovic. Il serbo, numero 2 al mondo e detentore del titolo, ha impiegato soltanto 87 minuti per demolire in tre parziali (6-3, 6-2, 6-2) il giapponese Yoshihito Nishioka; negli ottavi affronterà l'argentino Diego Schwartzman, che ha liquidato in tre set un altro serbo, Dusan Lajovic.

Soffre Roger Federer, ma alla fine centra il passaggio del turno. Lo svizzero – che in Australia ha conquistato 6 dei suoi 20 Slam – ha dovuto lottare per quattro ore e 7 minuti prima di spuntarla sul padrone di casa John Millman, che nel 2018 eliminò Federer negli ottavi di finale degli US Open. 4-6, 7-6, 6-4, 4-6, 7-6 il risultato finale in favore di Federer che, nel super tie-break del quinto set, ha sfruttato al meglio qualche indecisione dell'avversario, chiudendo 10-8. Negli ottavi di finale l'ex numero uno al mondo, che contro Millman ha centrato la centesima vittoria in carriera nello Slam australiano, affronterà Márton Fucsovics; l'ungherese, dopo aver eliminato Jannik Sinner nel secondo turno, si è imposto facilmente anche sull'americano Tommy Paul.

Esce, a sorpresa, Stefanos Tsitsipas, testa di serie numero 6 e semifinalista lo scorso anno sul cemento australiano. Il 21enne greco si è fatto sorprendere da un ritrovato Milos Raonic, capace di imporsi in tre soli set con i parziali di 7-5, 6-4, 7-6. Negli ottavi il canadese se la vedrà con il croato Marin Cilic, finalista a Melbourne nel 2018, che si è imposto sullo spagnolo Roberto Bautista Agut dopo una battaglia durata quattro ore e 13 minuti e chiusa 6-3 al quinto set.

Nel tabellone femminile c'è un'eliminazione che fa rumore. È quella di Serena Williams, che deve ancora una volta rinunciare al sogno di conquistare il 24esimo Slam della sua carriera ed eguagliare, così, Margaret Court. La 38enne americana è stata eliminata dalla cinese Wang Qiang, che si è imposta 6-4, 6-7, 7-5.

Passa il turno, invece, Coco Gauff, che il prossimo 13 marzo compirà 16 anni. La "baby prodigio" statunitense ha sconfitto la campionessa uscente ed ex numero uno al mondo Naomi Osaka in due set, vendicando così la sconfitta patita contro la giapponese nel terzo turno degli US Open dello scorso anno: 6-3, 6-4 i parziali in favore di Gauff in soli 68 minuti di gioco.

Saluta il torneo e chiude anche con il tennis giocato Caroline Wozniacki. La 29enne danese, ex numero uno al mondo e trionfatrice a Melbourne due anni fa, è stata sconfitta dalla tunisina Ons Jabeur 7-5, 3-6, 7-5. Wozniacki – che è rimasta al vertice della classifica WTA per 71 settimane e che due anni fa rivelò di avere l'artrite reumatoide – aveva già programmato di chiudere la carriera all'Australian Open. "Ora farò la mamma", ha dichiarato la danese, salutata con un'ovazione dal pubblico della Melbourne Arena.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata