Tare: Lazio non venderà i migliori, importante è programmare

Roma, 29 mag. (LaPresse) - "Abbiamo parlato di Marchetti, di Hernanes, di Lulic. Per noi sono tutti incedibili, sono giocatori che servono alla società per dare continuità a un progetto che abbiamo in mente. Dobbiamo essere bravi a fare le cose al momento giusto". Così il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, intervenuto ai microfoni di Radio Radio. "Purtroppo ci sono dei limiti, non abbiamo le possibilità di Milan, Juve o Inter. Anche io vorrei avere tante situazioni di un certo tipo - ha aggiunto l'ex attaccante albanese - ma devo fare i conti con ciò che mi posso permettere. Dove abbiamo lacune dobbiamo essere bravi a intervenire. Lo sappiamo perfettamente". In ottica mercato, la Lazio è sempre alla ricerca di un attaccante da affiancare a Klose. "Stiamo molto attenti a tutto. Una via di mezzo, uno che possa giocare sia con Klose che senza Klose", spiega Tare. "Un altro Yilmaz? Permettetemi di dire che Yilmaz è tanta roba. Ma io vi dico una cosa, attenzione a Perea", rilancia il ds biancoceleste.

Ripercorrendo la stagione culminata con la vittoria della Coppa Italia, Tare ribadisce le intenzioni della società: "Noi vogliamo puntare sulla programmazione, io mi baso molto su società come il Borussia Dortmund o lo Schalke 04, che sono riuscite a tornare ad essere competitive grazie a una programmazione importante. Essere competitivi è un nostro obbligo e un nostro impegno". Quindi il ds biancoceleste ricorda: "Ogni anno la Lazio deve lottare per qualificarsi in Champions, quello è il nostro scudetto. Poi se siamo lì anche per lottare per lo scudetto, saremmo i primi a crederci. Abbiamo creato le basi per fare bene. Dobbiamo essere bravi ad avere una programmazione importante, con la fortuna e il sostegno di tutto il mondo Lazio, per tornare a essere importante anche in campo europeo". Infine Tare parla dell'importanza in panchina di Vladimir Petkovic: "E' una persona molto umile, sono felice che abbia convinto tutti a Roma e in Italia. Siamo in piena linea come pianificazione e al momento opportuno vedremo cosa accadrà. Noi siamo felici con Petkovic e lui con noi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata