Svelata la nuova Red Bull, Vettel: Mondiale 2012 sarà più equilibrato

Milton Keynes (Regno Unito), 6 feb. (LaPresse/AP) - Il campione del mondo Sebastian Vettel prevede un Mondiale di Formula 1 2012 ben più combattuto degli anni scorsi a causa dei nuovi regolamenti che impediscono alla Red Bull di utilizzare il doppio diffusore e gli scarichi, la teconologia che ha consentito al team inglese di dominare gli ultimi due campionati. La Red Bull ha presentato oggi la macchina per il Mondiale 2012, con un muso tutto nuovo così come la parte posteriore per rispettare i cambiamenti delle nuove regole. "Sarà tutto più difficile difficile perché le vetture saranno molto simili e il gap sarà minore rispetto al passato". Vettel ha dominato il campionato 2011, vincendo il titolo con oltre 122 punti di scarto sul secondo classificato Jenson Button. "L'obiettivo è ovviamente quello di provare a vincere di nuovo e daremo tutto noi stessi".

"Guardando le macchine, non c'è molto spazio per i designer per inventare qualcosa e trovare nuove soluzioni", ha aggiunto Vettel. "Negli ultimi due anni abbiamo avuto due grandi cose che ora sono state proibite, i doppi diffusori e per quest'anno il sistema di scarico. Ora tutto questo non c'è più e quindi sarà difficile fare davvero la differenza. Staremo a vedere". La nuova RB8 disegnata sempre dal mago Adrian Newey ha uno scarico diverso dal passato e una parte anteriore tutta nuova per adattarsi alle norme sull'altezza delle vetture. Mark Webber sarà il primo a testare la nuova macchina nei test che iniziano martedì a Jerez, in Spagna.

"Gli obiettivi della squadra sono molto semplici, cercare di difendere entrambi i titoli allo stesso modo in cui li abbiamo vinti lo scorso anno", ha detto il boss della Red Bull, Christian Horner. "Certo nel 2011 abbiamo ragguunto degli standard molto elevati, ma noi cercheremo comunque di migliorarci e siamo sempre alla ricerca continua di nuove soluzioni per farlo", ha aggiunto Horner. In conclusione Vettel ha dichiarato: "Sarà un Mondiale molto equilibrato, ogni soluzione diversa sarebbe una sorpresa. Per noi tutto ricomincia da zero e partiremo alla pari con tutti i nostri avversari".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata