Suzuki: Iannone in difficoltà, ma mai chiesto a Belen di lasciare box
Brividio: "Noi abbiamo bisogno di lavorare"

 "Noi abbiamo bisogno di lavorare. Credo che Andrea Iannone stia facendo un lavoro di adattamento alla moto, forse un lavoro inverso a quello che sta facendo Lorenzo, che da una Yamaha, una moto giapponese, alla Ducati deve fare un periodo di adattamento e lo stesso percorso lo sta facendo Iannone". Così Davide Brivio, Team Manager MotoGP Suzuki Motor Corporation, a Tutti Convocati su Radio 24 e prosegue: "Adesso si fa un gran parlare di Belen e di questa cosa, ma penso che questa storia possa portare solo serenità, di solito se uno è innamorato e sta bene è solo contento. Nel nostro lavoro non possiamo pensare a queste cose, le lasciamo ai giornali di gossip, noi dobbiamo pensare agli aspetti tecnici, sportivi ed è quello su cui stiamo lavorando".

Davide Brivio poi sottolinea a Radio 24: "Andrea Iannone, ve lo garantisco, è il primo che vuol venire fuori da questa situazione, lo vedo soffrire molto perché è uno che comunque vuole vincere, far bene e credo anche che voglia ripagare noi, la Suzuki per la fiducia che gli abbiamo dato e per aver creduto in lui e si sta impegnando, sta pensando come fare. Stiamo lavorando tutti. Noi stiamo cercando, tecnicamente, di venire un po' incontro alle sue esigenze, lui ci ha segnalato dei problemi che abbiamo, la moto va un po' migliorata in frenata, va migliorata un po' nel grip, alcune cose, un po' come tutte perché vediamo che stanno lavorando tutti, chi su un aspetto chi su un altro e poi dopo lui deve fare un adattamento a questa moto giapponese che è diversa da quella che lui ha guidato negli ultimi quattro anni".

"Per chiudere la parentesi rosa, parlando di Belen, ma vi sembra possibile che la Suzuki abbia chiesto di allontanare Belen dai box? Lo hanno scritto? E' questo che mi preoccupa, è una cosa, ovviamente, assolutamente non vera - chiarisce Brivio - e credo che nessuno ci abbia mai pensato anche perché, lasciatemi dire questo, quando è venuta alle gare è sempre stata molto discreta devo dire, a volte non l'ho vista per un giorno o due anche se era già lì". "Quando è presente al circuito rispetta molto il lavoro che Andrea sta facendo. Magari la sera viene in ospitality a cena, ma di giorno, devo dire la verità, l'ho vista molto molto raramente nei box. E' impossibile allontanarla perché nei box non viene molto spesso", conclude.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata