Supercoppa: trionfo Juve. Allegri: Ci voleva partita così

Shanghai (Cina), 8 ago. (LaPresse) - "Sono molto contento soprattutto per i ragazzi, hanno fatto una partita importante, si sono subito adattati alle condizioni del campo che era veramente pessimo e lo spettacolo ne ha risentito". Questo il commento di Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, dopo il successo sulla Lazio nella sfida di Supercoppa. "Ci serviva una partita del genere, di carattere, dove abbiamo avuto buone occasioni, una sbagliata in modo clamoroso da Mandzukic", ha analizzato il tecnico ai microfoni di Raisport. "Ci siamo difesi in modo ordinato contro una buona Lazio. Era importante vincere per partire bene. Abbiamo un gruppo con giocatori giovani e bravi. Ne abbiamo altri fuori, quest'anno dobbiamo pazientare nella crescita di questo nuovo gruppo per ottenere risultati importanti anche quest'anno. La Supercoppa è un trofeo importante e quando vinci va sempre bene".

Dopo l'addio di Vidal, Pirlo e Tevez i bianconeri ripartono da Mandzukic e Dybala: "Khedira e Mandzukic sono di caratura europea. Mario è un lottatore, ogni palla che arriva in area spesso la trasforma in gol. Abbiamo fatto dei buoni acquisti - ha sottolineato Allegri - è normale che mancano ancora molti giorni di mercato. La società vedrà cosa ci sarà da fare". "Dybala mi ha fatto arrabbiare nel finale? Sono i pregi dei ragazzi, sono spensierati quando sono giovani e manca loro un po' di esperienza in certi momenti. Ma Dybala è un ragazzo sveglio, capirà alla svelta", ha aggiunto il tecnico. Sulle prossime mosse di mercato: "Dipende dai giocatori che sono da Juventus e che la società troverà, valuteremo le qualità e le caratteristiche che hanno per costruire una Juve che possa avere un futuro per i prossimi 4-5 anni. Altrimenti rimanevano con quelli dell'anno scorso. Però il futuro della Juventus sarebbe stato diverso". I bianconeri affronteranno nelle prime due giornate di campionato Udinese e Roma: "Ci aspettano 38 partite. Ora abbiamo un po' di giorni per prepararci all'Udinese. Poi affronteremo la Roma. La cosa più importante ora è che tutti abbiamo fatto un buon lavoro", ha concluso Allegri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata