Stramaccioni: Rispetto per la mia Inter

Torino, 3 nov. (LaPresse) - "Avevo detto alla vigilia che volevamo vincere ma non mi ha creduto nessuno", così il tecnico dell'Inter, Andrea Stramaccioni, dopo aver espugnato lo Juventus Stadium. "L'Inter sta crescendo - ha aggiunto - il lavoro di Palacio e Milito su Pirlo è stato incredibile". "Se questo è il giorno più bello della mia carriera? No, - ha proseguito - è stato quando il presidente mi ha scelto per farmi allenare l'Inter".

L'allenatore nerazzurro si è poi voluto togliere un sassolino dalla scarpa: "Ho cercato di preparare la gara nel miglior modo possibile, fastidiosa è stata l'ironia di un dirigente della Juventus (Beppe Marotta, ndr) prima della gara, chissà se la pensa ancora così visto che ha parlato della 'spensieratezza' di Stramaccioni", ha detto. "Noi lavoriamo sodo - ha sottolineato -, prepariamo tutto, in ogni dettaglio: abbiamo vinto meritatamente in casa della Juventus nonostante gli episodi. Credo che ci voglia un po' di rispetto. Abbiamo battuto la Juve dopo qualche giornata che non perdeva".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata