Stramaccioni: Non riesco ad immaginare un'Inter senza Milito

Milano, 16 feb. (LaPresse) - Contro la Fiorentina "è uno scontro diretto e sarà una partita ad alto coefficiente di difficoltà". Così l'allenatore dell'Inter Andrea Stramaccioni in conferenza stampa presenta la sfida di domani sul campo dei viola. Il Franchi, continua il tecnico nerazzurro, "è uno dei campi più difficili in questa stagione. Nessuna delle prime è riuscita ad imporre il proprio gioco, tutte hanno sofferto moltissimo. E' una delle partite più difficili in questo campionato. Lo sappiamo".

"Non riesco ad immaginare un'Inter senza Milito". Stramaccioni affronta il grave infortunio dell'argentino, ostentando fiducia sul suo ritorno in campo. "Con Diego - spiega il tecnico dell'Inter - ho fatto una lunga chiacchierata dopo la gara. Siamo con lui e lo attendiamo tutti. Non riesco a vedere un'Inter senza di lui, sono sicuro che tornerà più forte di prima. Conosco le sue doti caratteriali, so che le persone che si occuperanno di lui sono molto brave. E' già l'alba dell'inizio del suo recupero".

Anche senza l'argentino, ha precisato Stramaccioni, "i nostri obiettivi non cambiano, noi siamo sempre l'Inter. Dovremo tirare fuori quel qualcosina in più. Adesso, più che mai, serve il contributo di chi per adesso è stato dietro, come Rocchi o Alvarez". Il tecnico esclude che dopo l'infortunio del 'Principe' possano arrivare dei sostituti, prelevati dal mercato degli svincolati: "Però sicuramente Branca ed Ausilio terranno monitorata la situazione. Al momento - continua - nessun prospetto tecnico mi è stato presentato, quindi escludo dei tesseramenti". Lo stesso Stramaccioni ha poi annunciato che Milito verrà sottoposto oggi pomeriggio ad intervento chirurgico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata