Stramaccioni: Moratti mi ha telefonato chiamandomi Lucescu...

Milano, 14 mar. (LaPresse) - Il presidente è straordinario, io voglio ripagarlo solo con i risultati. Ieri mi ha telefonato e mi ha detto: 'Pronto, Lucescu?', per dire, 'Com'è il clima?'. Io ho detto: 'No, sono ancora quello di prima'". E' il retroscena raccontato da Andrea Stramaccioni al termine della partita contro il Tottenham ai microfoni di Sky Sport. Moratti, prosegue il tecnico, "è straordinario e ci sta vicino".

Stramaccioni analizza la gara. "Ci credevamo. L'Inter ha fatto la miglior partita della stagione, ma il segnale importante è che ci siamo, siamo uniti e vogliamo finire al meglio la stagione". "Io e i giocatori - spiega il tecnico - sappiamo che il miglior modo per rispondere non è con la bocca ma con le prestazioni. Abbiamo fatto una prestazione importante, dove c'è stato un grande passo avanti sul piano del gioco e - prosegue - abbiamo ritrovato certezze".

"Penso che la risposta che hanno dato i miei calciatori questa sera sia un segnale fondamentale per quello che ci manca. Adesso - spiega il tecnico - abbiamo 10 partite di campionato, l'unico lato positivo che vedo di questa serata è che non avremo l'impegno infrasettimanale". "È ovvio che adesso - continua Stramaccioni - bisogna rituffarci sul campionato e comunque c'è la partita con la Sampdoria. C'è un mini campionato tutto da giocare e credo che l'Inter abbia dato una risposta sul fatto che c'è, è unita. In questo momento, se non fosse realmente unita, con tutte le critiche pesanti, alle volte anche gratuite, che ti arrivano, rischieresti di spaccarti", dice ancora Stramaccioni, che aggiunge: "La risposta migliore l'hanno data i giocatori oggi sul campo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata