Stramaccioni: Mazzarri all'Inter? Un teatrino, decide Moratti

Milano, 18 mag. (LaPresse) - "Il futuro? Sia io che il presidente da tempo rispondiano come serenità sull'argomento. Non voglio essere io a rovinare questo teatrino divertente. Mazzarri parla dopo la partita, Allegri anche e percè devo essere io a parlare. Come ha già detto il mio presidente, è giusto che tutto venga annunciato da lui". Lo ha detto Andrea Stramaccioni nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro l'Udinese a San Siro. "Domani arriva la squadra che dal punto di vista dei risultati è la più continua dell'ultimo periodo. Faremo di tutto per chiudere il campionato al meglio", ha dichiarato ancora il tecnico nerazzurro.

"La squadra è al completo e motivata - prosegue Stramaccioni - anche questa settimana l'inter si è allenata bene e viole congedarsi bene davanti ai propri tifosi. Per loro non sarà una partita facile e faremo di tutto per chiudere bene". Per quanto riguarda i convocati, Stramaccioni annuncia: "Palacio sta bene e sarà convocato, non credo di impiegarlo dal primo minuto. Per quantro riguarda i giocatori a rischio, la mia idea è di non esporli nonostante la loro voglia di esserci. Mi riferisco a Ranocchia, Chivu e ovviamente anche Cassano dopo l'intervento di ieri".

"Se dovesse succedere prima del previsto, l'ho già detto tante alte volte: al mio presidente devo e dovrò dire solo grazie". Così Stramaccioni replica a una domanda su un suo possibile addio all'Inter alla fine della stagione. "Il rammarico sarebbe solo di non averlo ripagato con i risultati che Massimo Moratti, l'Inter e i tifosi meritano", ha aggiunto. Il tecnico quindi guarda alla stagione che si sta concludendo: "Ci stavamo riuscendo per un periodo della stagione, poi non ce l'abbiamo fatta. Esistono le annate storte, tutti cadono, ma noi siamo pronti a rialzarci. Per l'anno prossimo il motto deve essere: basta parole, solo i fatti".

In prospettiva futura, invece, Stramaccioni guarda al mercato: "Questo mercato a livello europeo sarà importante per tutti. Abbiamo una base, bisognerà aggiungere qualcosa". "Guarin via se arriva Paulinho? Io spero che l'Inter i giocatori più forti li tenga. Paulinho - dichiara - è un giocatore di dimensioni internazionali, può giocare con due o con tre come ha fatto spesso in nazionane. Gli piace inserirsi, è uno di quelli che segna più gol tra i centrocampisti di livello internazionale". Infine su un altro possibile acquisto: "Markovic è un profilo molto interessante. Rappresenta uno di quei giocatori classe '94 emergenti. Fa gola a tanti club, non facciamo promesse ma ci siamo anche noi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata